Ecco le pubblicazioni mensili mondadoriane che ci aspettano in edicola il prossimo maggio

SpinstersIl Giallo Mondadori n. 3105: Vittime rituali, di Ngaio Marsh
Una figura in bianco che leva un coltello su una donna inerme. È la visione che, oltre la finestra di un castello, scorge dal treno uno scioccato Roderick Alleyn. L’ispettore capo di Scotland Yard è ufficialmente in vacanza nel Sud della Francia, ma in realtà si trova sul posto per indagare su un traffico di droga che potrebbe avere la sua base proprio nella fortezza teatro della sconvolgente scena. Là risiede l’enigmatico Oberon, leader di una confraternita dedita a pratiche esoteriche. Toccherà ad Alleyn scoprire cosa si celi davvero dietro le antiche mura. E dovrà agire in fretta.

Il Giallo Mondadori n. 3106: Non riuscirai a salvarle tutte, di Stefano Pigozzi
Interno, notte. Un uomo con la barba entra a bere qualcosa in un locale caraibico. Angelo Schwarz è un agente della Digos, sospeso dal servizio e in attesa di processo. Guai alle spalle, parecchi. Guai in vista: di più. E pensare che tutto l’inferno di sangue e violenza che gli pioverà addosso, tra gangster russi, affaristi italiani con i loro intrecci inconfessabili e innocenti in pericolo, è già scolpito nelle parole enigmatiche della santera che si avvicina al bancone per bere con lui. Il suo destino in cambio di un bicchiere di rum? Ottimo affare. Anche se la profezia è di quelle da cui è meglio fuggire subito.

I Classici del Giallo Mondadori n. 1346: La trappola, di Mignon G. Eberhart
Innamorata di un assassino? Mary Kingery, figlia di un finanziere ucciso cinque anni prima in circostanze mai chiarite, non intende correre il rischio di sposare proprio il colpevole dell’omicidio. Riunisce allora nel padiglione di caccia di famiglia tutti coloro che erano stati presenti in quell’occasione, fra cui il futuro consorte. Per scoprire la verità, convoca anche l’investigatore Lance O’Leary e Sarah Keate, sua collaboratrice. A loro il compito di strappare la maschera a colui, o colei, che aveva impugnato l’arma del delitto, e che ora, in trappola, non esiterà a colpire ancora. E ancora.

I Classici del Giallo Mondadori n. 1347: Casi da manuale, di Margery Allingham
Una fredda serata londinese, un gruppo di amici riunito nella saletta di un pub. L’ispettore Charlie Luke è in vena di racconti, e ad ascoltarlo c’è anche Albert Campion, il detective gentiluomo. Le sue parole prendono vita, mentre rievoca una nebbiosa notte di anni prima. Era giunta voce che un noto criminale preparasse un colpo da un allibratore. Un’intera squadra di poliziotti era appostata per catturarlo con la refurtiva addosso… E questo non è che l’inizio di una serie di sfide sorprendenti, in grado di sconcertare gli investigatori più sagaci, e dunque perfino l’imperturbabile Campion. Ma non per molto.

Segretissimo n. 1611: Lex: inverno arabo, di Errico Passaro
Tunisia. Dopo la caduta del regime di Ben Alì, il paese è in preda a conflitti tra fazioni. Victor Stasi, colonnello dell’Aeronautica militare, viene inviato nella capitale, presso la base di una missione italiana, a indagare sul misterioso suicidio di un capitano. Un incarico pericoloso e dai risvolti oscuri, perché Stasi non è un semplice ufficiale. È anche un agente operativo di LEX, organismo segreto dell’intelligence che persegue la giustizia con metodi non ortodossi. E scopre ben presto che, dietro attentati e complotti, si profila sullo sfondo il nemico di sempre. La Loggia, un’idra dalle molte teste che solo con spietatezza e ferrea determinazione può essere combattuta e, forse, sconfitta. Ma Stasi e la sua organizzazione, che porta la legge nel nome, sono abituati a procedere ai margini della legalità. Dura LEX, sed LEX.

Segretissimo SAS n. 77: Danubio rosso, di Gérard de Villiers
Per un amante del sadomaso come Oswald Fisk, Maryam è la donna perfetta. Legato a un letto, già pregusta i piaceri proibiti che lei sa regalargli. Ma c’è qualcosa di diverso nello sguardo della sua dominatrice. E quando la lama scintillante di un rasoio le appare tra le dita, ogni fantasia lascia il posto a un cieco terrore. Perché Oswald non solo è un agente CIA, ma è anche figlio del comandante dell’incrociatore USA che molti anni prima aveva abbattuto per errore un volo di linea iraniano, uccidendo centinaia di civili. Tra cui la madre di Maryam. Addio, Fisk, cercavi emozioni forti ed eccoti servito… Ora però l’Agenzia vuole vederci chiaro in questa storia, che sembra coinvolgere Teheran e il suo famigerato programma nucleare. E il Principe delle Spie è proprio l’uomo giusto.

Il Professionista Story n. 7: Il complotto + Missioni non autorizzate, di Stephen Gunn (Stefano Di Marino)
Avventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Chance Renard, il Professionista. Agente di ventura, impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola.
Tornano, in una collana quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo.