Tag

, , , , , , , , ,

COP_segret_special_7_cm.inddA maggio, e per i prossimi tre mesi, sarà presente nelle nostre edicole “Il Professionista Story 7” (Segretissimo Special), la settima raccolta antologica ragionata delle avventure di Chance Renard, il Professionista, firmate da Stephen Gunn (alias Stefano Di Marino).

La trama:

missioniAvventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Chance Renard, il Professionista. Agente di ventura, impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola. Tornano, a cadenza quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo.

Il complotto
Per il Professionista una richiesta d’aiuto da un suo vecchio amore è davvero un colpo basso. Ma la rivelazione di Roxanne è esplosiva: una banca internazionale sta finanziando un dittatore caucasico. E quando la ragazza cade vittima di un sicario, Chance reagisce. Senza pietà. La sua non sarà solo una vendetta, ma l’occasione per regolare i conti con i Lupi Mannari e con gli spettri risorgenti del nazismo.

Missioni non autorizzate
Chance Renard contro un dipartimento segreto della CIA. La battaglia infuria da una selvaggia regione dell’Africa a Washington, capitale degli intrighi, fino a Saigon, vero e proprio nido di serpenti. Tra micidiali virus e traffici sporchi si snoda un’operazione che nessuno ha autorizzato.

L’incipit:

Tornare a casa fu, per Chance Renard, come ricevere un diretto alla bocca dello stomaco.
Quando poteva preferiva viaggiare in treno, e tra Parigi e Bruxelles la distanza era davvero breve. Perciò la mattina presto, alla Gare du Nord, era salito sul convoglio internazionale che lo aveva condotto alla Gare du Midi. Aveva portato un libro da leggere ma non l’aveva neanche aperto. Per tutto il tempo era rimasto con gli occhi fissi sul finestrino cercando di capire quanto dei ricordi della giovinezza fosse rimasto nella sua memoria più intima. Non quella del soldato o dell’agente freelance, ma quella del ragazzo che non sopportava più una vita borghese e agiata ed era fuggito per arruolarsi nella Legione Straniera, seguendo il sogno folle di libertà ereditato da un padre disgraziato.
Quando, in tarda mattinata, uscì dall’albergo dove aveva prenotato una stanza per un paio di notti e s’infilò nelle Galeries Saint-Hubert, il corso coperto che portava sin quasi alla Grand Place, Chance non aveva ancora deciso se quella rimpatriata sarebbe stata un’occasione per riallacciare un ponte con il passato oppure solo una tappa da dimenticare in attesa della prossima avventura.
Di fatto provava una sensazione di disagio nel ripercorrere quelle strade, tra i vicoli stipati di ristoranti di ogni tipo, i negozi specializzati nelle più bizzarre creazioni al cioccolato e le librerie che celebravano i fumetti della sua infanzia considerati oggi attrazione turistica e vanto nazionale.

L’autore:

Stephen Gunn è lo pseudonimo di Stefano Di Marino, uno dei più prolifici scrittori di spionaggio e avventura italiani degli ultimi decenni. Nato nel 1961, ha viaggiato in Oriente e ancora vi trascorre parte del suo tempo. Oltre alla scrittura si interessa di arti marziali, pugilato, fotografia e cinema, soprattutto quello orientale al quale ha dedicato numerosi saggi. Ha esordito con il suo vero nome pubblicando Per il sangue versato, Sopravvivere alla notte, Lacrime di Drago (Mondadori). Ha usato per la prima volta lo pseudonimo Stephen Gunn per firmare i romanzi Pista cieca e L’ombra del corvo (Sperling). Poi, diciannove anni fa, è nata la serie dedicata a Chance Renard, il Professionista. Scrive per siti e riviste di settore. Su Wikipedia, Stefano Di Marino e il Professionista hanno due voci distinte con bibliografia aggiornata e commentata del personaggio. Per saperne di più sull’autore, sul Professionista e sul suo mondo, cercate su Facebook, la fan page di Chance Renard-Il Professionista e il blog hotmag.me/il professionista.

L.

– Ultimi post simili: