Tag

Piet Ruys - La stilo misteriosa (PEP 8)Nella recente caccia libraria ho stanato questa chicca dell’Italian Pulp: il numero 8 di una collana del passato chiamata PEP I Polizieschi E.P. Tutto mi aspettavo dalle Edizioni Paoline tranne che avessero un passato nell’hardboiled!
Dietro lo pseudonimo di Piet Ruys si nasconde l’olandese Pieter Hagers che, insieme a Frans Lammers, ha creato il detective letterario Steven Berger.

Ecco la scheda di Uruk:

8. La stilo misteriosa (Steven Berger en het Geheim van de Vulpen, 1960) di Piet Ruys e Frans Lammers (anche se quest’ultimo non è accreditato) [1973] Versione integrale di Simonetta Salustri
– In copertina, illustrazione di C. Solarino

Ecco la trama:

BergerIl mestiere dello scopritore di nuovi preziosi preparati chimici è affascinante, ma molto pericoloso. Nol Roeters, il giovanissimo ricercatore del laboratorio chimico di una grande società olandese, ne fa presto l’esperienza. La malavita internazionale non tarda a mettergli gli occhi addosso e a tendergli agguati mortali, per impadronirsi delle sue formule e delle sue scoperte. Quando la situazione sembra ormai disperata, il suo amico Steven, coadiuvato dal fido Dinky, riesce a intervenire. Ma come finirà la sua impari lotta contro una banda internazionale senza scrupoli?

L’incipit:

In mezzo a terreni pianeggianti si snoda una stretta, solitaria strada, asfaltata di fresco: il collegamento tra il quartiere residenziale a sud della cittadina di Zweppel e la strada principale.

Ed ecco la descrizione dell’ufficio di Steven Berger e il fido alleato Dinky:

Una stanza disordinata da scapoli; una grande scrivania cosparsa di libri e carte; accanto il tavolo per la macchina da scrivere; la parete destra era piena di libri blu e neri; davanti al camino uno stretto tavolino ovale con un paio di comode poltrone; proprio il disordine però la faceva veramente accogliente.

L.

– Ultimi post simili: