Tag

, , ,

RomanzoGiallo86Piccola chicca trovata grazie a Gianni Lègge: un numero-ristampa della collana “Il Romanzo Giallo” della Garden Editoriale del periodo post-Bellomi, diretta cioè da Eleonora Corno.
L’illustrazione di copertina è firmata da Marsan.

La scheda di Uruk:

86. Morte di domenica mattina (Death on a Sunday Morning, 1978) di J.F. Straker (John Foster Straker) [maggio 1998] Traduttore non indicato

La trama:

SundayMorningUna banca di paese che viene rapinata non è decisamente una grande notizia, neppure quando nella camera blindata vengono rinchiusi il direttore della banca e sua moglie. Ma poi in un paesino esplode un’auto, uccidendo due persone e in un’altra località viene rapita una donna che verrà ritrovata assassinata. Tutti questi avvenimenti si verificano nello spazio di poche ore e in luoghi distanti l’uno dall’altro, per cui non sembrano collegati… eppure, eppure la polizia scopre a poco a poco che una relazione tra tutti questi fatti c’è, anche se viene ostacolata nelle sue indagini dal marito della donna rapita che, pur volendo disperatamente vendicare la morte della moglie, è costretto a mentire per evitare di incriminare se stesso.
Un romanzo teso e avvincente che entra nel tormentoso conflitto esistente tra due gruppi di criminali e che guida il lettore fino alla drammatica conclusione in un villino in riva a un fiume.

L’incipit:

Con i polsi bloccati dietro la schiena e le caviglie legate alle gambe della sedia, Rose Landor era seduta alla scrivania del marito e tendeva le orecchie cercando di captare i rumori e le voci attutite che filtravano fino a lei da dietro la porta chiusa dell’ufficio. Era più preoccupata che spaventata, perché né lei né Brian erano stati trattati in maniera brutale e quegli uomini avevano addirittura abbozzato delle scuse quando era stato il momento di legarla.

L.

– Ultimi post simili: