Tag

, ,

Nero&ArchieTrovato su bancarella sabato scorso, e già promesso ad un appassionato collezionista di Nero Wolfe, mi sembra il momento ideale per presentare questo pastiche del celebre personaggio nato dalla penna di Rex Stout, targato Il Giallo Mondadori.
La copertina è illustrata da Manuel Prieto.

La scheda di Uruk:

2063. Nero & Archie: docenti in delitto [Nero Wolfe] (The Bloodied Ivy, 1988) di Robert Goldsborough [14 agosto 1988] Traduzione di Nicoletta Lamberti

La trama:

BloodiedEccoli di nuovo fra noi. Nero e Archie. Archie e Nero. Il pachidermico investigatore, come al solito, rifugge l’idea di lavorare, e il suo tirapiedi si sbatte perché invece accetti il caso del professor Markham, forse suicida, forse assassinato. Il defunto docente aveva parecchi nemici: Keith Potter, rettore dell’università, Ted Greenbaum e Orville Schmidt, colleghi esimi quanto invidiosi, e una manciata d’altri. A piangere la vittima sono solo in un paio; un’allieva che adorava il maestro e il professor Cortland, il primo a sospettare che Markham ci sia stato spinto, nel burrone nel quale è morto. Nero Wolfe, accidioso e irascibile come sempre, è costretto a muoversi quando la polizia arresta Archie. Un’offesa così non può essere certo tollerata. E giacché c’è, il grande Nero dà un’occhiata in giro, “annusa” qualche libro, e punta il dito grosso come una salsiccia direttamente contro il colpevole.

L’incipit:

Naturalmente la morte di Hale Markham aveva fatto notizia. Fu perfino tema di una breve conversazione tra Nero Wolfe e me. Eravamo seduti nello studio, lui con una birra e io con uno scotch e acqua, intenti a leggere prima di cena le nostre rispettive copie della Gazette.

L.

– Ultimi post simili: