Tag

, , , , ,

39scaliniTrovato su bancarella questo splendente classico della spy story di inizio Novecento, molto ristampato ma qui in una traduzione alternativa, quando il grande Antonio Bellomi dirigeva molte collane per la Garden Editoriale, fra cui questa “Il Giallo Classico”.
Faccio notare che, sebbene non venga specificato, dopo il romanzo principale viene presentata parte di un’antologia – “Ronald Standish” (1933) – in cui il prolifico Herman Cyril McNeile si nasconde dietro il suo celebre pseudonimo Sapper per presentare le imprese del suo personaggio Ronald Standish. Degli 11 racconti che compongono l’antologia origianle, ne vengono qui presentati solamente i primi 7.
L’illustrazione di copertina è firmata da Marilena Maiocco.

Ecco la scheda di Uruk:

30. I 39 scalini [Richard Hannay] (The Thirty-Nine Steps, da “All-Story Weekly”, 5 giugno 1915) di John Buchan [dicembre 1991] Traduzione di Riccardo Ghiri
Inoltre contiene anche:
La porta che cigolava [Ronald Standish] (The Creaking Door, da “The Strand”, dicembre 1930) di Sapper (H.C. McNeile) – Traduzione di Maria Grazia Bonfanti
L’autista scomparso [Ronald Standish] (The Missing Chauffeur, da “The Strand”, giugno 1931) di Sapper (H.C. McNeile) – Traduzione di Maria Grazia Bonfanti
Fantasmi in canonica [Ronald Standish] (The Haunted Rectory, da “The Strand”, febbraio 1931) di Sapper (H.C. McNeile) – Traduzione di Maria Grazia Bonfanti
Una questione di catrame [Ronald Standish] (A Matter of Tar, da “The Strand”, giugno 1932) di Sapper (H.C. McNeile) – Traduzione di Maria Grazia Bonfanti
La casa con i canili [Ronald Standish] (The House with the Kennels, da “The Strand”, aprile 1933) di Sapper (H.C. McNeile) – Traduzione di Maria Grazia Bonfanti
Il terzo messaggio [Ronald Standish] (The Third Message, da “The Strand”, marzo 1931) di Sapper (H.C. McNeile) – Traduzione di Maria Grazia Bonfanti
Il mistero del vagone sganciabile [Ronald Standish] (Mystery of the Slip Coach, da “The Strand”, dicembre 1932) di Sapper (H.C. McNeile) – Traduzione di Maria Grazia Bonfanti

39stepsEcco la quarta di copertina:

È questo uno dei più grandi romanzi gialli del passato, da cui il regista Alfred Hitchcock ha tratto un grande film. Tutto ha inizio quando un certo Scudder viene assassinato dopo aver fatto un’importante rivelazione al personaggio principale di questo romanzo: Richard Hannay. Una rivelazione sconvolgente perché preannuncia niente di meno che un diabolico complotto di anarchici per scatenare una guerra tra Germania e Russia, complotto che può essere sventato da Scudder stesso.
Morto Scudder, tocca ad Hanney cercare di sventare le macchinazioni anarchiche e in questa impresa di troverà coinvolto in una serie di pericolose avventure che lo porteranno a scoprire il mistero dei 39 scalini e a salvare la pace nel mondo.

E infine ecco l’incipit:

Ero proprio nauseato dell’esistenza, quel giorno, quando rincasai, verso le tre del pomeriggio, dopo una corsa nella City. Tre mesi trascorsi nella terra natale erano bastati a ridurmi così, in una situazione spirituale che superava ogni previsione più nera e che contrastava apertamente con la mia indole.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci