Tag

, , ,

SmokingOrmai l’estate sta finendo e le bancarelle sono rare, però sono lo stesso riuscito a trovare questo ghiotto numero 1 della collana “Mystery” (Longanesi).

La scheda di Uruk:

1. Smoking & Piombo [Peter Chambers 18] (Death of a Flack, 1961) di Henry Kane [1987] Traduzione di Luciano Savoia

La trama:

flackScapolo, eternamente trentacinquenne, donnaiolo, giramondo e pazzo per il jazz: è Peter Chambers, uno dei più apprezzati segugi di New York. Lo troviamo al Metropolitan, durante l’intervallo di uno spettacolo di balletti. È in compagnia d’un gruppetto di persone piuttosto assortito: un agente di cambio, una poetessa, un pubblicitario, una mantenuta, un gioielliere e una danzatrice del ventre. Che ci fa, in questa compagnia, uno come Peter Chambers? Quando lui è nei paraggi, potete star sicuri, prima o poi il morto ci scappa. A chi toccherà? A Lori Gilmore, la poetessa, figlia di Cobb Gilmore, un gioielliere che appartiene alla congrega dei Tiffany e dei Cartier? O a Jefferson Clayton, agente di cambio? O a Henry Martell, pubblicitario? Qualcuno, sotto lo smoking, porta una rivoltella. E una rivoltella, prima o poi, finisce per sparare. Per uccidere. Peter Chambers dovrà usare tutto il suo fiuto per arrivare a dipanare la matassa.

L’incipit:

Oohh, il segugio privato! Il povero, prosaico, miserabile segugio! È un disgraziato! Che altro può essere? Saldamente e spietatamente incatenato a certe formule trite, deve guadagnarsi il pane quotidiano conformandosi al curioso tipo umano stabilito per la sua professione.

L.

– Ultimi post simili: