Tag

, , , ,

whiskyAvendolo venduto, prima di darlo via ne approfitto per schedare un numero particolare de Il Giallo Mondadori: si tratta infatti dell’ultimo romanzo di Mignon G. Eberhart prima di ritirarsi… all’età di 89 anni!
La copertina è firmata da Prieto Muriana (Agenzia Norma).

La scheda di Uruk:

2072. Whisky e smeraldi (Three Days for Emeralds, 1988) di Mignon G. Eberhart [16 ottobre 1988] Traduzione di Elsa Pelitti
Inoltre contiene anche:
Un mondo pieno di mostri (The Prevalence of Monsters, ma riportato A World Full of Monsters, da “EQMM”, aprile 1965) di Thomas B. Dewey – Traduzione di Hilia Brinis

La trama:

Three_DaysUn’amica che scrive, chiedendo disperatamente aiuto. Ha veramente bisogno che si accorra al suo fianco, o è vittima di qualche strana allucinazione? Lacy Wales non ha dubbi, e accorre al fianco di Rose, la vecchia amica. Quando è da lei, le versa un whisky, con la speranza che la tiri su, ma sotto i suoi occhi terrorizzati Rose cade stecchita. Mentre vaga disperatamente per la casa, Lacy subisce un altro choc: nella camera di Rose trova un’istantanea con una dedica compromettente scritta di pugno del suo fidanzato. Ecco l’ouverture di questo grande giallo, scritto da un’autrice che certo non ha bisogno di essere presentata: veterana del genere, paragonata ad Agatha Christie, ha al suo attivo innumerevoli successi e una lunga serie di riconoscimenti mondiali, che la pongono di diritto fra gli astri del firmamento del mystery più classico.

L’incipit:

Gramercy Park è uno splendido, tranquillo angolo della vecchia New York, dove persino il tumulto del traffico cittadino si riduce a una sorta di quieta pulsazione punteggiata talvolta dall’occasionale stridore di un freno nelle strade che costeggiano il parco, fiancheggiate dalle sue cancellate.
Erano le nove passate quando i due entrarono in Gramercy Park e il dolce crepuscolo estivo avvolgeva ormai il parco, piccolo ma ben curato. I globi dei fanali splendevano discreti nelle prime ombre della sera e qualche lieve bioccolo di bruma era salito dall’East River. Hiram sorrise quando Lacy frugò nella borsetta e prese la chiave dell’alto cancello che dava accesso al parco da Lexington Avenue. La serratura non fece il minimo rumore quando lei girò la chiave e Hiram Bascom precedette la sua mossa successiva aprendo un battente. — Uuuh! — esclamò sommessamente.

L’autrice:

Mignon G. Eberhart (1899-1996), statunitense, si è dedicata alla scrittura ispirandosi ai romanzi di Mary Roberts Rinehart. Maestra indiscussa di quel fi lone del mystery che vede un’eroina in pericolo, ha approfondito l’analisi psicologica dei personaggi con un successo tale da guadagnarle all’epoca la reputazione di “Agatha Christie d’America”. Tra le protagoniste delle sue storie, l’infermiera Sarah Keate e la scrittrice di gialli Susan Dare. Ha vinto lo Scotland Yard Prize nel 1931, il Grand Master nel 1971 e l’Agatha alla carriera nel 1995.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci