Tag

, , , ,

Jacobs_TeneraSesto numero di una collana troppo breve e troppo dimenticata: i “Mystery” della Longanesi & C.
La bella illustrazione di copertina è firmata da Riccardo Paoletti.

Ecco la scheda di Uruk:

6. Tenera è la morte (Deadly Companion, 1986) di Nancy Baker Jacobs [gennaio 1988] Traduzione di Paola Picasso

Deadly_CompanionEcco la quarta di copertina:

Estelle Edwards: una volta una delle dive più affascinanti di Hollywood, ora una donna tutta sola, nella grande casa di Santa Monica, con vista sul Pacifico. Sola, perché il marito, il celebre produttore Zachary Zimmerman, è morto; e Seth, suo figlio, è all’estero, con la moglie Paula. Estelle è sola ed è a letto, in seguito a una brutta caduta. Ha bisogno di un’infermiera. Ne sceglie una sugli annunci del Los Angeles Times: Gretchen Hedberg, una bella ragazza bruna, tutta sorrisi ed efficienza. Estelle l’assume, anche se non ha modo di controllare le sue referenze. E questo è un errore, un grave errore. Perché Gretchen Hedberg, alias Jane Burden, alias Jasmine Kennedy, è bella, sì, e anche sorridente ed efficiente. Ma è anche pericolosa. Una volta che Gretchen è entrata nella grande casa, per Estelle le porte si chiudono definitivamente (o quasi). Chi udrà le sue grida? Chi verrà a salvarla? Chi sa che Gretchen è lì soltanto per darle una «tenera morte»?

E, per finire, l’incipit:

La giovane donna schiacciò la bottiglietta di plastica e una densa gelatina colorata cominciò a colarle sulla testa. Si frizionò accuratamente, coprendo ogni ciocca con le mani protette da un paio di guanti di gomma, mentre il forte odore di ammoniaca che si sprigionava nell’aria le riempiva gli occhi di lacrime.

L.

Annunci