Tag

, , , , ,

Chandler_PagaDeliziosa chicca dal ricco panorama editoriale italiano degli anni Settanta. La romana Edizioni Antonino Cantarella curava la collana quindicinale “I Gialli dello Schedario FBI”. Questo numero 182 presenta un’avventura di Glenn Ryan scritta da Mike Chandler, pseudonimo dello scrittore romano Aldo Crudo che all’epoca scriveva anche per il cinema: come è usanza editoriale italiana, il nome vero dell’autore è riportato come “traduttore”.
L’illustrazione di copertina porta la firma di un grande disegnatore come Mario Caria.

Ecco la scheda di Uruk:

182. Prima o poi si paga [Glenn Ryan] (1976) di Mike Chandler (Aldo Crudo) [1° settembre 1976] Traduzione di Aldo Crudo

Ecco la quarta di copertina:

Questa volta il caso descritto da Mike Chandler parte da una circostanza banale. Ma una banalità che nasconde un atroce delitto. Glenn Ryan viene trascinato nel caso da un conoscente occasionale. E da quel momento i delitti si moltiplicano invischiandolo in un gioco altamente pericoloso. Il guaio è che questa volta il nostro Glenn non riesce a capirci un granché. Poi…

E, per finire, l’incipit:

È strano come certe cose importanti prendano l’avvio da incontri da niente.
Pigliate questo caso.
Sto a bevucchiare il mio bravo doppio dopo aver portato a termine uno dei soliti dannatissimi problemi che mi vengono affidati.
Ieri sera ho concluso con il mio rapporto finale una storia di contrabbando di stupefacenti. Niente di speciale e se vogliamo, impegnativo. Ho preso il mio bicchiere e sono andato a godermelo in santa pace, nel box in fondo del locale che a quest’ora comincia a essere frequentato dai soliti clienti.
Accendo la sigaretta e penso ai casi miei. Casi che al presente non è che siano molto assillanti.
Si tratta di dover scegliere fra Costantine e Patricia.
Due campioni di femminilità.

L.

Annunci