Tag

, , , ,

Apocrifi_Sherlock_06Arriva finalmente in Italia il primo degli otto romanzi che il britannico David Stuart Davies ha dedicato alle “nuove” avventure di Sherlock Holmes.
La collana della Mondadori dedicata agli apocrifi, Il Giallo Mondadori Sherlock, presenta questo febbraio “Sherlock Holmes e l’affare Hentzau” con la traduzione di una colonna portante della casa: Mauro Boncompagni.

Ecco la scheda di Uruk:

6. Sherlock Holmes e l’affare Hentzau (Sherlock Holmes and the Hentzau Affair, 1991) di David Stuart Davies [febbraio 2015] Traduzione di Mauro Boncompagni

HentzauDalla quarta di copertina:

Al 221B di Baker Street, un uomo dall’accento straniero richiede urgentemente la consulenza di Sherlock Holmes. Si tratta del colonnello Sapt, giunto a Londra dalla Ruritania per una missione segreta: ingaggiare un certo Rassendyll affinché prenda il posto del re, gravemente malato, di quella piccola nazione dell’Europa centrale. Se l’infermità del sovrano diventasse di dominio pubblico, il regno potrebbe precipitare nell’anarchia. Rassendyll è un sosia perfetto del monarca, e in passato ha già dimostrato di poter sostituire egregiamente l’originale, ma c’è un problema: è scomparso. Qualcuno trama nell’ombra contro il perpetuarsi della messinscena? Forse all’improvvisa sparizione non è estraneo il conte Rupert di Hentzau, che cospira per impadronirsi del trono. Per il grande investigatore e il fidato dottor Watson è tempo allora di mettersi in viaggio verso quel remoto paese. Per risolvere l’enigma e, incidentalmente, salvare la corona.

Dalla Prefazione:

Gli eventi narrati in questa avventura che ho avuto il privilegio di condividere con il mio amico Sherlock Holmes, il migliore e il più saggio degli uomini che mi sia mai capitato di conoscere, si svolsero nel 1895. E quando annotai la vicenda nei miei taccuini privati, mi era ben chiaro che il mondo avrebbe dovuto attendere qualche tempo prima che la storia potesse venire divulgata in tutta la sua pienezza.

Ecco l’incipit:

Ho spesso riflettuto sul fatto che tra le molte indagini portate a termine dal mio amico, il celebrato detective Sherlock Holmes, quelle che hanno avuto gli inizi più drammatici sono state anche quelle che si sono concluse in un modo non meno tragico. E, di sicuro, non c’è caso che confermi con maggiore pienezza quanto ho appena affermato di quello che sto per raccontare; un caso che ha messo in pericolo la pace futura dell’Europa e ci ha portato a un passo dal rischiare le nostre stesse vite.

Completano il volume due interventi di Luigi Pachì, direttore di SherlockMagazine, dal titolo “L’universo sherlockiano di David Stuart Davies” e “Dalla Sherlock Holmes Gazette allo Sherlock Magazine”.

L.

Annunci