Tag

, , ,

GM776Meravigliosa chicca trovata sulle recenti bancarelle: l’unica edizione italiana nota di questo romanzo del mitico James Hadley Chase, presentata da “Il Giallo Mondadori”. Ok, in effetti dieci anni dopo è stata raccolta nell’antologia I cinque volti di Chase a cura di Alberto Tedeschi, ma questa è l’unica edizione “in solitaria”.
La splendida illustrazione di copertina è firmata, come sempre in questa collana, da Carlo Jacono.

Da notare che due anni dopo la Mondadori presentò Sciacalli si muore, probabilmente un titolo che richiama questo: chi nasce carogna… muore sciacallo!

La scheda di Uruk:

776. Carogne di nasce (Come Easy, Go Easy, 1960) di James Hadley Chase [15 dicembre 1963] Traduzione di Bruno Just Lazzari
– Inoltre contiene il racconto:
Il biglietto misterioso (The Mysterious Card, da “EQMM”, novembre 1963) di Cleveland Moffett

La trama:

Easy_ComeChet Carson non è la vittima innocente di un errore giudiziario. Egli ha tentato di compiere una rapina e, poiché non vuol tradire l’amico che gli è stato complice, grava sulla sua testa anche l’imputazione di mancato omicidio. James Hadley Chase, tuttavia, chiama a raccolta i suoi innumerevoli lettori e ne fa altrettanti giurati, per iniziare un nuovo processo, un processo morale, sul piano umano. Sì, Carson ha rubato. L’hanno condannato a dieci anni di reclusione e l’hanno assegnato al più orrendo penitenziario degli Stati Uniti, dove i forzati dormono ancora in catene e dove la sorveglianza è affidata più a una muta di cani feroci, che non alle guardie carcerarie. Da quell’inferno, riesce ad evadere Chet Carson. Quel Chet Carson che ha tentato di rubare, ma che, al processo, ha trovato la forza di non tradire un amico, neppure quando si è reso conto che, facendolo, si sarebbe guadagnato una diminuzione di pena. Per qualche tempo, sembra che la sorte si volga in favore del fuggiasco, facendogli incontrare un uomo che gli restituisce la fede nel genere umano. Ma nessuno può liberarsi della sua ombra, e il criminale non può alterare la propria, nemmeno quando riesce a modificare le proprie sembianze. La donna che scopre il segreto di Carson e se ne fa un’arma, è parte di quell’ombra, come ne è parte Roy, l’amico e complice che Chet ha salvato dalla galera. E quando Chet se lo vedrà ricomparire accanto, sentirà oscuramente che, forse, la Nemesi lo ha raggiunto… A voi, lettori di J.H. Chase, l’estremo giudizio su Chet Carson.

L’incipit:

Easy_Come2Quella chiamata urgente mi capitò tra capo e collo alle undici meno cinque, proprio mentre stavo per uscire. Cinque minuti dopo, avrei potuto lasciare tranquillamente che il telefono squillasse, ma in quel momento l’ora ufficiale di chiusura non era ancora scoccata, e rimasi bloccato.
La linea è innestata, di notte, su un magnetofono che lo squillo del telefono fa scattare automaticamente. Quella “spia” fa parte di tutto un sistema di sorveglianza ed è destinata a migliorare il rendimento del personale.
Perciò sollevai la cornetta e dissi:
— Compagnia Casseforti Lawrence… Assistenza notturna.
— Parla Henry Cooper — disse una di quelle voci grasse e arroganti, proprie dei beneficiari di enormi rendite, proprietari di bellissimi appartamenti. — Quanto tempo vi ci vuole per mandarmi qualcuno? Ho delle noie con la cassaforte.

L’autore:

James Hadley Chase è nato a Londra nel 1906. Spirito indipendente, se ne andò di casa giovanissimo, guadagnandosi da vivere vendendo enciclopedie casa per casa. Nel 1939 scrisse Niente orchidee per Miss Blandish che riscosse un immediato successo. È tuttora il suo romanzo più venduto nel mondo. Da allora, ha dato alle stampe circa cento romanzi, quasi tutti ambientati in America.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci