Tag

, , , , , , ,

Segretissimo0026Vecchio numero di “Segretissimo” (Mondadori) durante la conduzione di Alberto Tedeschi.
La meravigliosa illustrazione di copertina è firmata dal consueto Carlo Jacono.

Ecco la scheda di Uruk:

26. Calibro 50 [Stephen Dain 1] (Calibre .50, 1961) di Robert Sheckley [5 maggio 1963] Traduzione di Mario Galli
In copertina: «Chiamate Stephen Dain»
Inoltre contiene il saggio: È morto Jean Bruce, di Laura Grimaldi

Calibre50Ecco la trama:

Bisogna chiamare Stephen Dain! È la parola d’ordine del governo, quando la matassa dell’intrigo internazionale si fa così confusa che nessuno riesce a dipanarla. E c’è una ragione: Dain non ha paura di nulla e di nessuno ; è capace di fare qualunque cosa, pur di ottenere i risultati che si e prefisso. Solo a lui, infatti, può capitare di trovarsi alle prese con un contrabbando di armi che potrebbe fare esplodere da un momento all’altro una rivoluzione. Solo per lui, gli omicidi hanno come sfondo un pericolo capace di coinvolgere migliaia di vite umane. Solo per Dain, l’uomo «del momento difficile», l’uomo che usa le armi e le parole con la stessa abilità, ogni minuto di vita può essere un preludio alla morte.

E, infine, l’incipit:

Di solito Hollis smontava di servizio a mezzanotte in punto. Ma quella sera, mentre si preparava all’esame che doveva dare il mattino seguente, perse ogni nozione del tempo. Quando guardò l’orologio, era l’una meno un quarto. Allora si stupì che non fosse ancora arrivato l’altro a dargli il cambio.
Hollis chiuse i libri e uscì dall’ufficio. Era un giovane magro, tranquillo e serio. Di giorno frequentava l’Università di Miami e di notte lavorava come guardia notturna. Il lavoro non era molto impegnativo e gli lasciava parecchio tempo per studiare. Ogni ora doveva fare il giro delle quattro strade illuminate attorno ai magazzini della «Miami-South Exports».

L.

Annunci