Tag

, , ,

Scarrow_SpadaSpecializzato in grandi saghe, Simon Scarrow ha scritto anche romanzi storici singoli che finalmente inizano ad arrivare in Italia grazie a Newton Compton e alla collana “Nuova Narrativa Newton”.

La scheda di Uruk:

610. La spada e la scimitarra (The Sword and the Scimitar, 2012) di Simon Scarrow [30 luglio 2015] Traduzione di Rosa Prencipe

La trama:

Sword_Scimitar1565: l’isola di Malta è un avamposto di cruciale importanza, fondamentale crocevia tra i Paesi cristiani, governati dalle grandi dinastie reali, e l’Impero ottomano che, in continua espansione, sta arrivando a minacciare l’Europa. I cavalieri dell’Ordine di San Giovanni, preposti alla difesa dell’isola, da anni ingaggiano una lotta mortale contro la flotta turca impegnata a estendere il suo dominio su tutto il Mediterraneo. Tra le file cristiane, un astuto e leale veterano inglese, sir Thomas Barrett, è animato dal ferreo proposito di preservare il proprio Ordine dalla devastante avanzata ottomana. Seguendo un comando impartito della regina d’Inghilterra, Barrett dovrà recuperare una pergamena che custodisce un segreto in grado di minacciare il regno stesso di Sua Maestà. Il cavaliere, per riuscire nella missione, dovrà confrontarsi con il suo doloroso passato e un mistero che da anni è rimasto nascosto, mentre al largo delle coste di Malta cominciano ad affacciarsi innumerevoli vele turche…

L’incipit:

Nella notte il mare era buio come la pece e la galea beccheggiava dolcemente al largo della baia. La Cerva Veloce era in panne a mezza lega dalla costa, appena dietro la massa scura del promontorio. Un giovane cavaliere era solo sul ponte di prua; stringeva con una mano la sartia che scendeva dalla cima dell’albero di trinchetto. Con l’altra si asciugò le gocce di sudore sulla fronte, causate dalla sgradevole umidità. Alle sue spalle c’erano due lunghi cannoni di ottone, puntati verso l’alto per evitare gli schizzi. Era ormai abituato al movimento della galea e non aveva bisogno di un appiglio sul mare calmo, eppure teneva la ruvida corda incatramata nel pugno mentre scrutava la distesa scura, intento a cogliere il minimo suono che non fosse il ritmico sciabordio contro lo scafo. Erano passate più di tre ore da quando il capitano e quattro marinai avevano raggiunto la riva a bordo di una piccola barca. Con una leggera pacca sulla spalla e lo smorzato scintillio di un sorriso rassicurante, Jean Parisot de la Valette aveva consegnato a Thomas il comando della galea durante la sua assenza.

L.

– Ultimi post su Romanzi storici:

– Ultimi post su Newton Compton:

Annunci