Tag

, , , ,

Segretissimo1455Altro apocrifo bondiano firmato dal grande Raymond Benson per la collana “Segretissimo” (Mondadori).

Ecco la scheda di Uruk:

1455. 007 I sogni non uccidono (Never Dream of Dying, 2001) di Raymond Benson [21 gennaio 2002] Traduzione di Andrea Carlo Cappi

Never Dream of Dying aEcco la trama:

007 si confronta col suo più mortale nemico: Olivier Cesari detto Le Gérant, sadico capo dell’organizzazione criminale Unione Corsa che ha preso d’assalto il mondo del cinema francese. Durante le indagini, Bond seduce la splendida diva Tylyn Mignonne e deve salvarla dalla vendetta dell’ex marito, il brutale produttore Léon Essinger. Ma Essinger e un agente dell’Unione, ed è lo stesso Cesari a decidere che Tylyn deve morire. Per salvarla Bond dovrà stringere un nuovo patto… che sarà suggellato col sangue.

Never Dream of Dying bE, per finire, ecco l’incipit:

Una goccia di sudore imperlò la fronte del comandante, prima di rotolare lungo la cicatrice che gli segnava lo zigomo. James Bond sapeva che il francese era nervoso e lo comprendeva: anche lui provava una certa tensione, quando si trovava in situazioni del genere. Era normale. Era meglio. Serviva a mantenersi lucidi.
Era notte e le luci esterne erano rimaste accese, generando l’illusione che gli studi cinematografici fossero davvero una città nella città, con le sue strade, i suoi edifici e i suoi abitanti. Le palme, che circondavano la proprietà come sentinelle, accentuavano lo scenario hollywoodiano, anche se in realtà gli studi si trovavano nel sud della Francia. Gli alberi, aveva saputo 007, non erano del posto: li aveva importati Napoleone dall’Africa.

L.

Annunci