Tag

, ,

sognoLibro salvato dalla Grande Spazzatura (cliccate sul link se volete conoscere una grande storia di misobiblìa, “odio per i libri”), un numero della storica collana “Grandi Tascabili Economici Newton” (Newton Compton).
Il dipinto in copertina è Chimera (1953) di Max-Walter Svanberg.

La scheda di Uruk:

92. Il sogno – Scritti su ipnosi e suggestione, di Sigmund Freud [Seconda edizione 20 ottobre 1993]
«I più importanti studi del padre della psicoanalisi sugli aspetti più segreti e insondabili della personalità umana»
* Il sogno e altri scritti (1898/1913)
Meccanismo psichico della dimenticanza (Zum psychischen Mechanismus der Vergesslichkeit, da “Monatsschrift für Psychiatrie und Neurologie” 4, 1898) Traduzione di Celso Balducci
Ricordi di copertura (Über Deckerinnerungen, da “Monatsschrift für Psychiatrie und Neurologie” 6, 1899) Traduzione di Celso Balducci
Il sogno (Über den Traum, da “Grenzfragen des Nerven und Seelenlebens”, 1901) Traduzione di Antonella Ravazzolo
Delirio e sogni nella «Gradiva» di Jensen (Der Wahn und die Träume in W. Jensens «Gradiva», da “Schriften für angewandten Seelekunde”, 1907) Traduzione di Antonella Ravazzolo
L’impiego dell’interpretazione dei sogni in psicoanalisi (Die Handhabung der Traumdeutung in der Psychoanalyse, da Zentralblatt für Psychoanalyse” 3, 1911) Traduzione di Celso Balducci
Un sogno come mezzo di prova (Ein Traum als Beweismittel, da “Internationale Zeitschrift für ärztliche Psychoanalyse” 1, 1913) Traduzione di Antonella Ravazzolo
Materiale fiabesco dei sogni (Märchenstoffe in Träumen, da Internationale Zeitschrift für ärztliche Psychoanalyse” 1, 1913) Traduzione di Antonella Ravazzolo
Una relazione tra un simbolo e un sintomo (Eine Beziehung zwischen einem Symbol und einem Symptom, da “Internationale Zeitschrift für ärztliche Psychoanalyse” 4, 1916) Traduzione di Celso Balducci
* Scritti su ipnosi e suggestione (1888/1893)
Introduzione alla traduzione di «Sulla suggestione» di Hippolyte Bernheim (Vorwort zu “Die Suggestion und ihre Heilwirkung” von Hippolyte Bernheim, da “Wiener medizinische Blätter” 11, 1888)
Recensione a «L’ipnotismo» di August Forel (Referat: August Forel, «Der Hypnotismus», da “Wiener medizinische Wochenschrift” 39, 1889)
Trattamento psichico (Trattamento dell’anima) (Psychische Behandlung (Seelenbehandlung), da “Die Gesundheit”, 1890)
Ipnosi (Hypnose, da “Therapeutisches Lexicon”, 1891)
Un caso di brillante trattamento ipnotico (Ein Fall von hypnotischer Heilung, da “Zeitschrift für Hypnotismus, Suggestionstherapie, Suggestionslehre und neuwandte psycologische Forschungen” 1, 1892/1893)
Traduzione di Cecilia Galassi e Antonella Ravazzolo

La trama:

Questo volume raccoglie alcuni dei saggi che Sigmund Freud scrisse su quei fenomeni che riguardano la sfera più segreta e insondabile della personalità umana: i meccanismi del sogno e della suggestione ipnotica. Sono studi che coronano l’impostazione freudiana culminata ne L’interpretazione dei sogni e presentano al lettore una serie di profonde riflessioni. Alcuni di essi, come Delirio e sogno nella «Gradiva» di Jensen ebbero grande importanza per lo sviluppo della psicoanalisi.

L’incipit:

Non c’è dubbio che noi tutti abbiamo sperimentato in noi stessi, od osservato in altri, il fenomeno della dimenticanza, che è mio desiderio descrivere e quindi spiegare in questo articolo. Detto fenomeno interessa in particolare l’uso dei nomi propri – nomina propria – manifestandosi nella seguente maniera: nel bel mezzo di una conversazione, ci vediamo costretti a confessare alla persona con la quale stiamo discorrendo che non ci riesca di ricordare un nome che volevamo citare proprio in quel momento, e ci sentiamo obbligati a ricorrere all’aiuto – inefficace, di solito – del nostro interlocutore. «Qual è il suo nome? Lo conosco tanto bene. Ce l’ho sulla punta della lingua. M’è sfuggito proprio adesso.»

L.

– Ultimi post simili:

Annunci