Tag

, , , ,

Cover di Andy Warhol

Cover di Andy Warhol

Libro salvato dalla Grande Spazzatura (cliccate sul link se volete conoscere una grande storia di misobiblìa, “odio per i libri”), un numero della collana “Grandi Tascabili Economici Newton” (Newton Compton).

Ecco la scheda di Uruk:

125. Freud e la psicoanalisi di Carl Gustav Jung [5 febbraio 1992]
«I temi fondamentali della psicoanalisi classica e il senso dell’interpretazione junghiana.»
La teoria di Freud sull’isteria: una risposta ad Aschaffenburg (Die Hysterielehre Freuds: Eine Erwiderung auf die Aschaffenburgische Kritik, da “Münchener medizinische Wochenschrift” LIII, 1906) Traduzione di Liliana Grosso
La teoria freudiana dell’isteria (Die Freud’sche Hysterietheorie, da “Monatsschrift für Psychiatrie und Neurologie” XIII, 1908) Traduzione di Liliana Grosso
L’analisi dei sogni (L’Analyse des rêves, da “Année psychologique” XV, 1909) Traduzione di Liliana Grosso
L’importanza del padre nel destino dell’individuo (Die Bedeutung des Vaters für das Schicksal des Einzelnen, da “Jahrbuch für psychoanalytische und psychopathologische Forschungen” I, 1909) Traduzione di Liliana Grosso
Sulla critica alla psicoanalisi (Zur Kritik über Psychoanalyse, da “Jahrbuch für psychoanalytische und psychopathologische Forschungen” II, 1910) Traduzione di Liliana Grosso
Sull’importanza dei sogni dei numeri (Ein Beitrag zur Kenntnis des Zahlentraumes, da “Zentralblatt für Psychoanalyse” I, 1910/1911) Traduzione di Liliana Grosso
Un contributo alla psicologia del pettegolezzo (Ein Beitrag zur Psychologie des Gerüchtes, da “Zentralblatt für Psychoanalyse” I, 1910/1911) Traduzione di Liliana Grosso
Morton Prince: «Il meccanismo e l’interpretazione dei sogni». Una revisione critica (da “Jahrbuch für psychoanalytische und psychopathologische Forschungen” III, 1911) Traduzione di Liliana Grosso
Riguardo alla psicoanalisi (Zur Psychoanalyse, da “Wissen und Leben” V, 1912) Traduzione di Liliana Grosso
La teoria della psicoanalisi (Versuch einer Darstellung der psychoanalytischer Theorie, da “Jahrbuch für psychoanalytische und psychopathologische Forschungen” V, 1913) Traduzione di Celso Balducci
Aspetti generali della psicoanalisi (Allgemeine Aspekte der Psychoanalyse, da “Transactions of the Psycho-Medical Society”, 1913) Traduzione di Liliana Grosso
Attualità in tema di psicoterapia. Carteggio con il dottor C.G. Jung, a cura di R. Loÿ (Psychotherapeurische Zeitfragen: Ein Briefwechsel mit Dr. C.G. Jung, 1914) Traduzione di Celso Balducci
Sulla psicoanalisi (On Psychoanalysis, da “Collected Papers on Analytical Psychology, 1916) Traduzione di Liliana Grosso

Ecco la trama:

Questa raccolta di scritti junghiani, concepita in un arco di tempo che va dal 1906 al 1914, intende ricostruire e presentare i momenti salienti del rapporto dello studioso svizzero con la psicoanalisi freudiana: dalla iniziale entusiastica adesione alle rivoluzionarie teorizzazioni del maestro fino alla separazione dottrinale del 1912, sintetizzata nelle ormai famose conferenze tenute nel settembre dello stesso anno da Jung alla Fordham University di New York. In esse sono già contenuti in nuce tutti gli elementi di quella rottura definitiva con Freud che condurrà in breve tempo la critica «modesta e temperata» di Jung alla formulazione di una propria autonoma teoria e all’interruzione di ogni relazione con il movimento psicoanalitico ufficiale.
L’approccio di Jung alla psicoanalisi freudiana e le linee fondamentali della sua più matura riflessione teorica.

E, per finire, ecco l’incipit:

Se mi sforzo di rispondere alla critica – nell’insieme moderata e cauta – che Aschaffenburg muove alla teroia di Freud sull’isteria, lo faccio per impedire che anche il bambino venga gettato via con l’acqua sporca della vasca da bagno. Naturalmente, Aschaffenburg non intende affermare che l’importanza di Freud si esaurisce con la sua teoria sull’isteria; ma il pubblico medico (psichiatri inclusi) conosce Freud principalmente per questa parte del suo lavoro, e per questa ragione una critica contraria può gettare facilmente un’ombra sugli altri risultati scientifici di Freud. Desidererei sottolineare sin dall’inizio che questa mia risposta non è diretta personalmente ad Aschaffenburg, ma a tutta quella scuola di pensiero le cui opinioni hanno trovato un’espressione eloquente nelle lezioni di Aschaffenburg.

L.

Annunci