Apocrifi_Sherlock_14Ecco cosa ci aspetta ad ottobre nelle edicole firmato Mondadori

Sherlock Mondadori n. 14: Sherlock Holmes e la donna fatale
Sherlock Holmes è ufficialmente morto. Lo scontro finale con il nemico di sempre, Moriarty, si è concluso senza superstiti. In realtà il segugio londinese, scampato a un tragico destino nelle acque di una cascata in Svizzera, si trova dall’altra parte dell’Atlantico in missione segreta per conto del fratello Mycroft. Gli si richiede di proteggere una cantante lirica impegnata in un tour di concerti negli Stati Uniti; missione resa ulteriormente complicata dal fatto che la donna è una sua vecchia conoscenza. Nientemeno che Irene Adler: l’unica persona che, dall’epoca di un certo “scandalo in Boemia”, possa vantarsi di aver tenuto in scacco il re degli investigatori. Il quale mai avrebbe immaginato che potessero ritrovarsi un giorno a collaborare in un’indagine, addirittura fingendosi marito e moglie. Ma le circostanze gli impongono di allearsi con la sua ex antagonista. Forse così lo straordinario duo potrà sventare una macchinazione che si estende fino alla lontana Inghilterra.

Il Giallo Mondadori n. 3136: La collera di Napoli di Diego Lama
Napoli, settembre 1884. Un’epidemia di colera provoca migliaia di morti in appena due settimane. Veneruso, un commissario di polizia depresso e irritabile, indaga sul ritrovamento dei cadaveri di alcune ragazzine, mutilate e abbandonate su una spiaggia vicino al porto. Spetta a lui fermare l’assassino delle Sirene, come le hanno chiamate i giornali, e ora che alla macabra lista se ne aggiunge un’altra, la quinta, gli sembra quasi dI averla uccisa lui per mancanza d’impegno o per inettitudine. Le vittime, tutte orfane, provengono da un convento di monache di clausura situato nel cuore della città, e le ricerche di Veneruso e dei suoi indolenti ma intuitivi collaboratori riveleranno presto passioni segrete, vizi inconfessabili e relazioni pericolose tra le ragazze dell’istituto. Giorno dopo giorno il commissario scoprirà strani personaggi e storie nascoste in una Napoli di fine secolo splendida e tormentata, costruendo un romanzo d’investigazione potente e ben congegnato, che propone un nuovo, formidabile investigatore che non mancherà di entrare nel cuore dei lettori.

I Classici del Giallo Mondadori n. 1377: Incubo di Anne Blaisdell
Non c’era stato nessun campanello d’allarme. La giovane Pat Carroll non aveva mai incontrato la signora Trefoile, madre del suo defunto fidanzato, ma le sue lettere erano esattamente ciò che ci si aspetterebbe da un’anziana donna di buone maniere. Nell’invito a trascorrere un po’ di tempo insieme nella sua casa, in un villaggio del Galles, non c’era niente che potesse metterla sull’avviso. Del resto come avrebbe potuto lei, fiduciosa ragazza americana da sola in Inghilterra, immaginare di finire prigioniera delle ossessioni di una malvagia carnefice? Eppure la sua carceriera ha scelto proprio Pat come vittima sacrificale di un rito di barbarica crudeltà. E ora, soltanto un minuscolo, remoto barlume di speranza brilla ancora nelle tenebre di quest’incubo divenuto realtà…

Segretissimo Special: Il Professionista Story di Stephen Gunn (Stefano Di Marino)
Avventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Chance Renard, il Professionista. Agente di ventura, impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola. Tornano, in una collana quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo.

Segretissimo SAS 8: Spie sull’altra sponda di Gérard de Villiers
A prima vista Bernon Mitchell è un tipo del tutto ordinario, eppure è un genio della matematica che al servizio della NSA ha lavorato ai codici segreti degli apparati d’intelligence e di difesa americani. Se costui dovesse mai passare al nemico, per gli USA sarebbe una specie di nuova Pearl Harbor… Ecco, appunto. All’obitorio di Freeport, arcipelago delle Bahamas, c’è il cadavere di un uomo che sembra proprio lui, ripescato in mare. Purtroppo la lunga permanenza in acqua l’ha reso irriconoscibile e l’identificazione è avvenuta grazie agli effetti personali, ma la CIA vuole vederci chiaro. Se non si tratta davvero di Mitchell, forse lo scienziato sta già collaborando con i russi. Al Principe delle Spie, Malko Linge, il compito di svelare l’arcano.

Annunci