Tag

, , , , , , , , , ,

spionaggioNell’estate del 1961 Pino Ponzoni, della Ponzoni Editore, affida ad una giovane 33enne Laura Grimaldi la cura della collana “Spionaggio” probabilmente per fare concorrenza alla mondadoriana “Segretissimo”, nata nell’ottobre del 1960 e l’unica a presentare romanzi di spionaggio scritti da veri autori stranieri, non i soliti italiani “sotto copertura” com’era usanza da diversi anni.
Si conoscono solo quattro numeri di questa collana, poi la Grimaldi entra nella redazione di Segretissimo: dal febbraio 1964 come condirettore al fianco di Alberto Tedeschi, e dall’agosto 1966 come direttore unico.

Le illustrazioni delle copertine sono affidate al mitico Carlo Jacono, che Archivi di Uruk vi presenta dalla propria collezione: cliccate sull’immagine per ingrandire.

Spionaggio11. Missione Irlanda [Chester Drum 10] (Danger is My Line, 1960) di Stephen Marlowe [luglio 1961] Traduzione di Laura Grimaldi
– TRAMA:
George Brandvik l’aveva fatto stampare sui cinque milioni di copie del VIEW di essere l’assassino di George Kolding. Ma quando anche lui passa nel mondo dei più tutti quei milioni di lettori finiscono di esserne convinti. Anche perché c’è un terzo cadavere con i loro: un cadavere che difficilmente potrà essere composto, dilaniato com’è tra i ferri contorti della sua Jaguar. Ma perché l’F.B.I. non interviene? Né il servizio di controspionaggio e neanche la NATO? Qual è il motivo per cui la macchina della giustizia si è dovuta fermare? E Maja, Margaretha, Marianne. Chi sono? Come risolverà CHESTER DRUM il delicatissimo incarico a lui affidato?

Spionaggio22. Chiamate Z X 114 (Cargo: Trouble, 1960) di Paul Thomas [agosto 1961] Traduzione di Andreina Negretti
– TRAMA:
– Sapevate che Connors aveva portato in salvo i progetti del Kia Loa? – disse Reiner. – Mi piacerebbe farvi costruire un altro yacht.
– Uno yacht? E quale sarebbe la contropartita?
– Voglio portare Becky con me.
Jefford, il viso nascosto tra le mani, sedette sulla roccia e non udì neanche i passi di Becky che ora si era avvicinata e lo fissava tremante.
– Papà ha ragione, Tip. So che amavi il Kia Loa più di quanto tu abbia mai amato una donna… È meglio così, credimi… Non potrei sopportare l’idea che tu un giorno potessi odiarmi per averti costretto a fare quello che non sentivi di fare, e… – Non finì la frase e scappò lungo la riva.

Spionaggio33. Intrigo a Darjeeling (Red Snow at Darjeeling, 1938) di Lawrence G. Blochman [settembre 1961] Traduzione di Bartolomeo Pieggi
– TRAMA:
Quando un agente segreto viene inviato in missione sui ghiacciai di Darjeeling, qualcosa di grosso deve accadere. Nell’intrigo internazionale che sconvolge la sicurezza di tutti gli Stati Europei, si muove una spia pericolosa e inafferrabile. L’agente segreto è sulle sue tracce nella bufera che imperversa. E la neve si tinge all’improvviso di sangue.

Spionaggio44. Il covo delle spie [Ward e Sally Digburn 2] (To Catch a Spy, 1958) di Bruce Sanders (pseudonimo di Leonard Gribble) [ottobre 1961] Traduzione di Lina Ercolini
– TRAMA:
Digburn, agente segreto, si trova sullo Costa Azzurra per una missione veramente “speciale”: il suo viaggio di nozze. Ma all’improvviso sua moglie scompare. Dov’è Sally Digburn? Che cosa vuole da lei l’ex monarca dal volto impassibile? Chi si nasconde nella villa lussuosa in cui si riuniscono uomini misteriosi e bellissime donne? In un susseguirsi di azioni violente, il lettore seguirà quest’avventura fino al suo tragico finale.

Annunci