Tag

, , , , ,

BCRG 50Sono tornato ad attingere all’archivio di Gianni Lègge, venditore che trovate su eBay e ComproVendoLibri e che ha tante di quelle chicche da far impazzire un bancarellonauta come me!
Grazie a lui ho pescato questo numero 50 della collana “La Biblioteca Classica del Romanzo Giallo” (Garden Editoriale) all’epoca diretta da Antonio Bellomi.

L’illustrazione di copertina è firmata dal mitico Carlo Jacono.

La scheda di Uruk:

50. L’uomo che comprò Londra (The Man who bought London, 1915) [marzo 1992] Traduzione di Valeria Leotta

La trama:

«King Kerry comprerà Londra» è il titolo che appare su un giornale londinese suscitando uno scalpore senza limiti. Perché King Kerry è un ricco miliardario non nuovo ad audaci operazioni finanziarie. E infatti il finanziere si lancia nella sbalorditiva e pericolosa impresa di acquistare un’intera città! Le sue operazioni sono sempre precise, audaci, risolutive… ma c’è un nemico che trama contro di lui nell’ombra. Un nemico che sembra conoscere molto bene il segreto che King Kerry si porta dentro. E allora l’operazione già di per sé terribilmente rischiosa lo diventa ancora di più, perché da quell’impresa King Kerry potrebbe uscirne inesorabilmente travolto. Per questo, uno scontro finale col suo arcinemico sarà alla fine inevitabile. E chi ne uscirà vincitore?

L’incipit:

Sul West End erano calate le tenebre, ma, nonostante l’ora fosse tarda e nonostante a quell’ora la periferia fosse avvolta nell’oscurità, un vero e proprio abisso di silenzio interrotto soltanto dalle luci e dalle voci degli affollati locali pubblici, aleggiava intorno. Lo Strand brulicava di passanti indolenti alla ricerca degli ambigui misteri della notte, che gli scrittori descrivono in modo così convincente, ma che si rivelano spesso deludenti.
La periferia abbandonata aveva inviato una parte dei suoi abitanti a osservare la perversa vita notturna della metropoli. E nessuno dubitava che fosse perversa. Le pallide commesse avvinghiate al braccio degli innamorati, le contegnose signore sposate a braccetto dei mariti; i giovani damerini, provenienti da migliaia di case al di fuori della zona, tutti conoscevano il significato di quelle due parole:
West End.

L.

Annunci