Tag

, , , , , , , ,

Giallissimo31Sono tornato ad attingere all’archivio di Gianni Lègge, venditore che trovate su eBay e ComproVendoLibri e che ha tante di quelle chicche da far impazzire un bancarellonauta come me!
Grazie a lui ho pescato questo numero 31 della collana “Giallissimo” (Garden Editoriale) all’epoca della direzione di Eleonora Corno.

L’illustrazione di copertina è firmata dal grande Carlo Jacono.

La scheda di Uruk:

31. Peter Styles e la pista che scotta [Peter Styles 13] (Backlash, 1976) di Judson Philips [marzo 1997] Traduzione di Alda Carrer

La trama:

Vi presentiamo in questo nuovo romanzo Peter Styles, un giornalista investigatore del “Newsview Magazine”, che questa volta è sulla pista di un’organizzazione criminale d’alto livello, che sospetta sia legata al terrorismo internazionale. Improvvisamente la moglie di Styles, Grace, viene uccisa in un campo di profughi vietnamiti nel corso di una strana incursione in cui rimangono uccisi anche due aggressori, uno dei quali è Tom Kendrick, appena diplomato presso una scuola prestigiosa. Ma chi può aver persuaso un rampollo di ricca famiglia a immischiarsi in una missione che aveva il chiaro scopo di colpire la moglie di Styles per metterla a tacere? Le indagini del giornalista proseguono in un drammatico crescendo di avvenimenti che lo porteranno addentro ai misteriosi meccanismi del terrorismo internazionale.

L’incipit:

Il luogo era la California, un campo di profughi dal Vietnam del Sud. Erano diverse migliaia, vecchi padri, i loro figli e i loro nipoti. I soldati sorvegliavano la zona al comando di un giovane colonnello, un certo Potter, che aveva combattuto nel Vietnam e diceva almeno tre frasi nella loro lingua. C’erano assistenti della Croce Rossa, una squadra di esperti civili per curare le condizioni igieniche, i servizi segreti militari, l’FBI, e probabilmente la CIA. Si era in giugno, poco prima della mezzanotte. Cadeva una pioggia torrenziale. Batteva sui tetti di stagno delle baracche prefabbricate Quonset, sulle tende. Tutta la zona era trasformata in una palude fangosa e viscida.

L.

Annunci