Tag

, ,

Ekback_LulpiLa Newton Compton, nella sua consueta collana “Nuova Narrativa Newton”, presenta da giovedì 25 febbraio prossimo in libreria un thriller svedese di ambientazione storica.

La scheda di Uruk:

648. Un inverno da lupi (Wolf Winter, 2015) di Cecilia Eckbäck [25 febbraio 2016] Traduzione di Daniela Di Falco

La trama:

Svezia, 1717. Maija, suo marito Paavo e le loro figlie Frederika e Dorotea sono appena arrivati dalla natia Finlandia, sperando di dimenticare i traumi del passato e di ricominciare da capo in questa terra dura, ma carica di promesse. Sopra di loro si staglia il Blackåsen, una montagna la cui presenza affascinante e minacciosa incombe sulla valle sottostante con la sua ombra. Un giorno, mentre sta pascolando le capre, Frederika incappa nel corpo mutilato di uno dei suoi vicini di casa, Eriksson. La sua morte viene attribuita all’attacco di un lupo, ma Maija è certa che sia stata inflitta invece da una mano umana. Spinta a indagare dall’inspiegabile disinteresse della gente del paese allo strano caso e dalla speranza che la vedova di Eriksson ripone in lei, Maija scivolerà pian piano nella rete di misteri e tragedie che sono avvenute negli ultimi anni intorno al monte Blackåsen…

L’incipit:

«Ma quanto manca?»
Frederika voleva gridare. Dorotea le stava rallentando. Si trascinava dietro il ramoscello che avrebbe dovuto usare per sollecitare le capre, e lei doveva faticare il doppio per far camminare il gregge. Il mattino era luminoso; la luce bianca tagliava le cime degli abeti e rendeva i colori troppo intensi. Frederika cominciava ad avere caldo. La schiena le formicolava sotto il vestito. Era uscita di malavoglia, e ora ci si mettevano anche le capre. Saltavano a sinistra o a destra in mezzo agli alberi e cercavano di tornare indietro di corsa verso la casupola. Gli unici rumori erano quelli di una fronda che veniva urtata, di uno zoccolo che batteva sulla pietra, e un continuo belare di stupide capre.
«Solo la gente povera ha le capre», aveva detto alla madre quella mattina
.

L’autrice:

Cecilia Ekbäck è nata in un paesino del nord della Svezia da una famiglia lappone. In Un inverno da lupi, suo romanzo d’esordio, ha cercato di tratteggiare i paesaggi e i personaggi della sua infanzia. Fa parte del gruppo di scrittori del PEN American Center. Vive a Calgary, in Canada, col marito e le loro figlie gemelle. Per maggiori informazioni, visitate il suo sito www.ceciliaekback.com.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci