Tag

, , ,

Segreto_FamigliaNuovo thriller svedese per la collana “Nuova Narrativa Newton” (Newton Compton), in libreria dal prossimo 25 febbraio.

La scheda di Uruk:

657. Segreto di famiglia (Lycke, 2015) di Mikaela Bley [25 febbraio 2016] Traduzione di Lisa Raspanti

La trama:

A Stoccolma è un freddo e piovoso venerdì di maggio, quando la piccola Lycke, di soli otto anni, scompare improvvisamente nel centro della città.
La rete televisiva nazionale si lancia subito sulla notizia e manda sul campo un’inviata specializzata in cronaca nera, Ellen Tamm. Chi ha visto Lycke per l’ultima volta? Chi sono i suoi genitori? Il padre e la madre di Lycke sono separati ed è stata la nuova moglie del padre ad accompagnare la bambina al centro sportivo, dove se ne sono perse le tracce. La donna, madre a sua volta da poco, racconta la sua versione dei fatti, ma ci sono delle zone d’ombra nella testimonianza. La tata che ha cresciuto la bambina è chiusa nel dolore. La madre di Lycke invece è imperscrutabile, soffre ancora il peso del divorzio e di una depressione post partum mai affrontata. Il padre, dal canto suo, non si dà pace. Nel frattempo Ellen si impegna in una ricerca spasmodica, nonostante la corruzione della polizia, i sempre più strani comportamenti dei genitori di Lycke e le frecciate velenose dei colleghi. Ma ha deciso di fare il possibile per fronteggiare la situazione da vera professionista, perché questo caso le ricorda da vicino ciò che conosce sin troppo bene: segreti di famiglia, bugie, inganni che la obbligheranno a confrontarsi con il proprio doloroso passato, mentre le speranze di ritrovare la bambina scomparsa si assottigliano…

L’incipit:

Per l’ennesima volta si rigirò nel letto. Dormire era impossibile. Le gambe non trovavano pace.
Fissò la parete. Chiuse le palpebre, ma le riaprì dopo qualche secondo. Si tirò il cuscino sopra la testa, cercando di isolare le voci, ma non le fu di alcun aiuto.
Diventavano sempre più forti.
«Perdono», sussurrò.
Accese l’abat-jour e scivolò fino alla scrivania. Aprì il cassetto più alto e prese delle gomme da cancellare profumate. Cuori, stelle, fragole. Fece a pezzettini un coniglietto di gomma e se lo infilò nelle orecchie.
Si rimise a letto e spense l’abat-jour
.

L’autrice:

Mikaela Bley è nata nel 1979, vive a Stoccolma con il marito e i loro due figli. Ha lavorato come produttrice per il canale televisivo TV4, ma ora fa la scrittrice a tempo pieno. Segreto di famiglia è il suo romanzo di esordio. Dopo l’incredibile successo internazionale del libro, l’autrice sta lavorando a una serie che ha per protagonista l’ostinata giornalista Ellen Tamm.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci