Tag

, ,

Andy McNab - Battlefield 3 - Il RussoArriva finalmente in Italia il romanzo nato dal mondo del celebre videogioco della Electronic Arts, nella sua release del 2011, firmato da un pezzo da novanta dell’action come Andy McNab, in collaborazione con Peter Grimsdale che firmerà il romanzo tratto da Battlefield 4 (chissà quando arriverà in Italia, questo?).
La Longanesi lo porta in libreria nella sua collana “La Gaja Scienza“.

L’illustrazione di copertina è firmata da Robert Sammelin.

Ricordo che per altri romanzi tratti da videogiochi, sto arricchendo la pagina novelization a cui tutti sono invitati a partecipare.

La scheda di Uruk:

Battlefield 3. Il Russo (Battlefield 3: The Russian, 2011) di Andy McNab e Peter Grimsdale [3 marzo 2016] Traduzione di Isabella Ragazzi e Stefano Tettamanti

La trama:

Per anni, Dima Mayakovsky è stato il simbolo del terrore per i nemici della grande Madre Russia. Ma da quando l’URSS non esiste più, Dima è stato dimenticato, come le forze speciali alle quali apparteneva. Adesso però c’è ancora bisogno di lui: a Teheran è comparso un individuo molto pericoloso e il Cremlino sa che l’unico in grado di portarlo allo scoperto e sconfiggerlo è proprio l’ex Spetsnaz. Tocca a lui creare una squadra fatta di combattenti addestratissimi e più che mai determinati. Mentre la situazione intorno a loro precipita, Dima e i suoi uomini devono combattere per difendere l’onore e per salvare la vita di milioni di persone…
«Avevo intuito subito che Battlefield 3 era speciale» scrive Andy McNab. «Aveva qualcosa che agli altri videogiochi mancava. In una parola, aveva sostanza: una miscela di emozione, coraggio, fisicità che rendeva l’esperienza del gioco davvero unica.» Queste sono le ragioni che hanno convinto McNab a collaborare con gli sviluppatori del gioco, che nelle mani dell’ex SAS e autore bestseller internazionale si è trasformato in un romanzo ancor più ricco di azione e di adrenalina.

L’incipit:

Erano in stato di allerta dalle sei del mattino. Mosca aveva chiamato soltanto alle tre, nella parte più calda della giornata, nel mese più caldo, in quello che doveva essere l’ultimo albergo senza aria condizionata di tutta Beirut. In perfetto stile GRU: deludere sempre e comunque. Dima ruotò le gambe fuori dal letto, gli girava la testa. Sollevò la cornetta. Da duemila chilometri di distanza, la voce di Paliov, molto eccitata.
«Pronti?»
«Da circa nove ore.»
«Una Peugeot rossa, targa giordana
«Dove?»
Seguì una pausa. Dima lo immaginò alla sua scrivania ricoperta di foglietti e telex, tutti con la scritta URGENTE-TOP SECRET.
«Quattro isolati dall’albergo di Khalaji, il Majestic Palace, un parcheggio nella zona bombardata
«Questo sì che restringe le possibilità, mezza città è zona bombardata.»
«L’intera delegazione nucleare iraniana alloggia in quell’albergo, sicuramente pieno dei loro addetti alla sicurezza, che però non possono lasciare la zona. Le nostre informazioni dicono che Khalaji è pronto. Non avrete problemi.»
«È quello che dite sempre, ma i problemi ce li abbiamo ogni volta.»

L’autore:

Andy McNab, pseudonimo dietro il quale l’autore si nasconde per motivi di sicurezza, è entrato nel SAS nel 1984 e da allora ha partecipato a operazioni in ogni parte del mondo, fino al 1993, quando ha cominciato a scrivere, dapprima raccontando le sue esperienze di soldato in Pattuglia Bravo Two Zero e Azione immediata, poi dedicandosi alla narrativa di azione. Con Controllo a distanza, suo primo romanzo e grande successo internazionale, ha regalato agli appassionati del genere un nuovo eroe: Nick Stone. Alla serie di Nick Stone appartengono anche: Crisi quattro, Fuoco di copertura, Bersaglio in movimento, Sotto tiro, Nome in codice: Dark Winter, Buio profondo, Lo sterminatore, Contraccolpo,Fuoco incrociato, Forza bruta, Ferita letale, Ora zero e Punto di contatto. Longanesi ha pubblicato anche Plotone Sette, sulle esperienze dell’autore nei SAS. Con Robert Rigby ha scritto Il ragazzo soldato. Tutti i suoi libri sono pubblicati in Italia da Longanesi.

L.

Annunci