Tag

, ,

Remo_Williams

Oggi, 14 marzo 2016, festeggio i 30 dell’arrivo nei cinema italiani del film Il mio nome è Remo Williams, a blog unificati.
Ecco le tappe del blogtour, con anche i link di amici che hanno partecipato:

  • Beati Lotofagi” presenta una delle sue mitiche gallerie fotografiche
  • Il Zinefilo” racconta, a suo modo, il film di Remo Williams
  • Fumetti Etruschi” racconta di quando il fumetto di Remo provò ad uscire in Italia
  • CitaScacchi” racconta di una partita a scacchi tra Remo contro un cattivo nazista, in uno dei rari suoi romanzi usciti in Italia
  • IPMP” (Italian Pulp Movie Posters) presenta la locandina italiana apparsa sui giornali dell’epoca
  • NonQuelMarlowe” presenta note personali sui romanzi usciti in Italia
  • La Bara Volante” di Cassidy partecipa ai festeggiamenti con la sua recensione.

Remo_banner

Remo Williams è uno dei più longevi eroi d’azione della narrativa americana, quasi del tutto sconosciuto nel nostro Paese: nel 2012 la serie dei suoi titoli si è chiusa con il 150° romanzo, The End of the World ma poi nel 2016 ne è apparso un altro ancora, Bully Pulpit.
Di questi quarant’anni di vita letteraria, con l’etichetta The Destroyer, l’Italia non ne sa nulla: gli unici quattro romanzi del personaggio sono usciti nel 1982 e mai più ristampati.

Il personaggio è noto nel nostro Paese esclusivamente per il film del 1985.

La nascita del personaggio

«Tutti sapevano perché Remo Williams stava per morire»: così inizia la sua lunga vita il poliziotto Remo Williams, incastrato dalla malavita e condannato per un crimine che non ha commesso.
Salvato in extremis dalla sedia elettrica ma morto per il resto del mondo, Remo Williams subisce un intervento di plastica facciale e diventa un agente segreto del CURE: organizzazione segreta che combatte il crimine servendosi di ogni mezzo possibile.
Affidato al maestro Chiun, Remo impara ogni arte di combattimento e di strategia: ora è il Distruttore (The Destroyer), una macchina da guerra puntata verso il crimine.

L’autore

Warren Murphy, nato giornalista dopo aver partecipato alla Guerra di Corea si dà alla politica. «Quando tutti quelli con cui lavoravo sono finiti in galera – ha detto, – ho capito che Dio mi avvertiva che dovevo cambiare lavoro». Inizia così le carriere parallele di insegnante di scrittura creativa al college e romanziere di action. Oltre un gran numero di romanzi, ha firmato insieme a Richard Ben Sapir un centinaio di libri di Remo Williams, detto Destroyer, prima di lasciare ad altri la firma di una collana che ha superato i 150 numeri. (Fra i ghostwriter della collana c’è anche Ric Meyers, che scrisse gran parte dei romanzi di “Dirty” Harry.) Quasi del tutto inedito in Italia, oltre ai romanzi presenti in questa collana Murphy appare in Segretissimo con Russia Connection (n. 1272) e come co-autore del thriller Re per sempre (Longanesi 1992).

Bibliografia

FlashMondadoriNel 1982 Marco Tropea cura una collana sotto la direzione di Laura Grimaldi – la “Lady Spia” a capo di Segretissimo – dedicata all’azione: in pratica presenta sotto forma di romanzo quegli eroi muscolari che in seguito renderanno famosi gli anni Ottanta. Purtroppo la collana FLASH Mondadori (interamente schedata da Uruk) dura solo venti numeri, ma prima di scomparire e diventare materia per collezionisti fa in tempo a portare in Italia ben quattro avventure di Remo Williams. (Per motivi misteriosi, sono la prima, la seconda, la quarta e la quinta: la terza è saltata…)

Ecco le uscite: tutte le illustrazioni di copertina sono firmate da Rocco Tedesco.

RemoWilliams_12. [Destroyer 1] Arriva il Distruttore (Created, the Destroyer, 1971), di Warren Murphy [26 giugno 1982] Traduzione di Grazia Alineri
– TRAMA:
Condannato a morte per un crimine che non ha commesso, Remo Williams viene risuscitato e riprogrammato. Non come un normale essere umano, ma come una fredda e precisa macchina di morte, creata per distruggere allo scopo di difendere. Remo diventa il Destroyer, l’arma superefficiente che non esiste, alle dipendenze del CURE, l’agenzia supersegreta che non esiste. E assieme al leggendario Chiun, il più enigmatico guerriero mai prodotto dall’Oriente, fa tremare il mondo del crimine organizzato. È una nuova epoca nella lotta dell’uomo contro le forze del male. È l’ora del Destroyer.

RemoWilliams_26. [Destroyer 2] Anonima cervelli (Death Check, 1972), di Warren Murphy [24 luglio 1982] Traduzione di Grazia Alineri
– TRAMA:
Un gruppo di scienziati e di intellettuali. Un progetto di ricerca super-super. Il primo più il secondo: il controllo del genere umano. Un’agenzia che non esiste. Un agente che non esiste… il Destroyer. La prima più il secondo: una lotta all’ultimo sangue contro il piano diabolico di chi ha pensato troppo. Si salvi chi può.

RemoWilliams_310. [Destroyer 4] Una dose da cavallo (Mafia Fix, 1972), di Warren Murphy [21 agosto 1982] Traduzione di Grazia Alineri
– TRAMA:
La torta è grossa. Quindicimila dollari alla fetta. Una torta bianca, bianca, bianca. Come “neve”. E altrettanto pura. Ma questo è niente, rispetto alla torta che sta per arrivare. Ne è interessato il New Jersey. Ne è interessata la Casa Bianca. Ne sono interessate le Nazioni Unite. E, naturalmente, la Mafia. OK, ne è interessato anche il Destroyer. Sarà una grande, splendida, pantagruelica abbuffata.

RemoWilliams_419. [Destroyer 5] Il signore dei terremoti (Dr. Quake, 1972), di Warren Murphy [30 ottobre 1982] Traduzione di Grazia Alineri
– TRAMA:
Il signore dei terremoti ha inventato un meccanismo folle che provoca e controlla le scosse telluriche. A Remo Williams il compito di impedire che la terra tremi. Non si interferisce con Madre Natura, se non ci si vuol trovare contro uno dei suoi migliori prodotti: il Destroyer.

L.

Annunci