Tag

, , ,

Omicidio a BerlinoLa Newton Compton porta oggi in libreria un nuovo grande thriller firmato da Joseph KanonOmicidio a Berlino.

La scheda di Uruk:

658. Omicidio a Berlino (Leaving Berlin, 2014) di Joseph Kanon [17 marzo 2016] Traduzione di Micol Cerato

La trama:

Leaving BerlinBerlino, 1949. A quattro anni dalla fine della guerra, la città è ancora piena di macerie. La parte occidentale sopravvive a malapena grazie ai rifornimenti che arrivano per via aerea; a est il desiderio di ricostruzione è compromesso dalla Guerra Fredda. Lo spionaggio e il mercato nero sono all’ordine del giorno. Alex Meier, un giovane scrittore ebreo, è sfuggito ai nazisti prima della guerra e si è rifugiato in America. Ma a causa degli ideali politici della sua giovinezza è ormai nel mirino di McCarthy. Di fronte alla possibilità di essere deportato e di perdere la sua famiglia, fa un affare disperato con la neonata CIA: potrà tornare in America dopo che avrà lavorato come agente segreto nella sua Berlino. Ma le cose non vanno bene: un rapimento non riuscito, un agente tedesco ucciso, e Alex si trova a essere un ricercato. Peggio ancora, scopre che il suo vero incarico è spiare la donna che ha lasciato, l’unica che abbia mai amato. Cambiare bandiera a Berlino è facile, ma ci sono limiti morali che non possono essere oltrepassati…
Un thriller avvincente che è anche una storia d’amore e che fa brillantemente rivivere un periodo oscuro della storia.

L’incipit:

Si trovavano ancora a qualche chilometro di distanza quando cominciò a sentire gli aerei, un ronzio basso e costante, sempre più vicino, simile al rumore che dovevano aver fatto in passato i bombardieri. Adesso il carico consisteva di cibo e sacchi di carbone. Oltre Köpenick poteva intravedere nel cielo le loro luci, in discesa verso la città scusa, un aereo dopo l’altro, ogni trenta secondi dicevano, se era possibile, per scaricare e poi riprendere il volo, le luci una linea di puntini che man mano svanivano, come proiettili traccianti.
«Come fanno a dormire?»
«Dopo un po’ smetti di sentirli», disse Martin. «Ti ci abitui».
Questa era stata forse l’esperienza di Martin, a Berlino a poco. Ma che dire degli altri, che dovevano ricordare le notti trascorse accalcati nei rifugi antiaerei, in attesa della morte, ad ascoltare il rumore dei motori – quant’erano vicini? – il gemito con cui la prua si spingeva verso l’alto, libera dal peso delle bombe, sospesa adesso da qualche parte sulle loro teste
.

L’autore:

Joseph Kanon vive con la moglie e i due figli a New York, dove ha lavorato nel campo dell’editoria prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. È autore di cinque romanzi tra cui The Good German, da cui è stato tratto il film Intrigo a Berlino con George Clooney e Cate Blanchett. La Newton Compton ha pubblicato Omicidio a Istanbul e Omicidio a Berlino. Il suo sito è: josephkanon.com

L.

– Ultimi post simili:

Annunci