Tag

,

Masello_EinsteinLa collana “Nuova Narrativa Newton” (Newton Compton) porta in questi giorni in libreria un nuovo grande thriller a sfondo storico dell’autore statunitense Robert Masello, ribattezzandolo curiosamente “Roberto”.
Ecco La profezia di Einstein, tradotto dall’autorevole Tullio Dobner.

Info

La profezia di Einstein (The Einstein Prophecy, 2015) di Robert Masello [24 marzo 2016] Traduzione di Tullio Dobner

La trama:

1944. Mentre la seconda guerra mondiale imperversa, il giovane tenente americano Lucas Athan viene inviato a recuperare una parte del tesoro dei nazisti. Tra le migliaia di opere d’arte d’inestimabile valore che il Terzo Reich ha saccheggiato in tutta Europa, una in particolare attira la sua attenzione: un misterioso sarcofago egizio. Lucas però non è l’unico interessato al prezioso reperto, messo in salvo dall’esercito americano e inviato all’università di Princeton per essere studiato: anche l’archeologa Simone Rashid è sulle sue tracce. Insieme, Simone e Lucas indagheranno sui segreti dell’antico tesoro, ma i due ricercatori ancora non sanno che una terribile maledizione ha segnato il destino di tutti coloro che si sono imbattuti nel sarcofago. E che l’enigma in esso nascosto rischia di confermare le tragiche previsioni del più illustre docente di Princeton: Albert Einstein.
Azione, intrighi, forze oscure e malefiche, millenarie maledizioni: La profezia di Einstein è un thriller in cui scienza e soprannaturale si intrecciano. E niente sarà più come prima.

L’incipit:

Un ragazzino biondo sui dodici anni si arrampicava su un cumulo di macerie, avanzando a tentoni tra pezzi di mattone, legni bruciacchiati e cocci di vetro. La maglietta marrone che indossava era stracciata e le scarpe senza lacci rischiavano di scivolargli via da un momento all’altro.
Ma muovendosi con l’agilità di un camoscio, salì fino in cima, allungò un braccino magro, agguantò il suo trofeo e lo sventolò trionfante.
Sotto il cumulo, tra i crateri che si aprivano nel fondo stradale, altri bambini più piccoli e meno coraggiosi – o forse meno incoscienti – lo guardarono avvolgersi il nastro luccicante di stagnola intorno al collo e cominciare a scendere.
«Non c’è niente che non siano pronti a recuperare», commentò il soldato semplice Teddy Toussaint al volante della jeep. «Quand’ero bambino io, raccoglievamo tappi di bottigliette».
«Io figurine di baseball, ma erano altri tempi». Tempi, rifletté il tenente Lucas Athan, che sembravano lontani mille anni e un milione di chilometri
.

L’autore:

Robert Masello è nato a Evanston, in Illinois, e si è laureato a Princeton. È giornalista e autore televisivo per CBS, FOX, Showtime. Autore di romanzi e saggi di grande successo, con la Newton Compton ha pubblicato 333 La formula segreta di DanteLa croce esoterica dei Romanov e La profezia di Einstein. Vive a Santa Monica. Il suo sito internet è www.robertmasello.com

L.

– Ultimi post simili:

Annunci