Tag

, ,

Sette_TemplariArriva oggi in libreria, grazie alla collana “Nuova Narrativa Newton” (Newton Compton), un grande romanzo storico: I sette templari di Guido Dieckmann.

La scheda di Uruk:

668. I sette templari (Die sieben Templer, 2015) di Guido Dieckmann [24 marzo 2016] Traduzione di Angela Ricci

La trama:

1314. Il cavaliere templare Thomas Lermond, sopravvissuto alla distruzione del suo ordine, custodisce insieme a sei uomini fidati un segreto che non deve cadere per nessun motivo nelle mani sbagliate.
Tuttavia questa preziosa eredità è in grave pericolo e Lermond invia messaggeri in tutta Europa per chiamare a raccolta i Templari ancora in vita. Il viaggio alla volta di Berlino però potrebbe rivelarsi un incubo: vecchi e nuovi avversari sono disposti a tutto per appropriarsi dei segreti dell’ordine, e l’Inquisizione ha messo sulle tracce dei sette cavalieri un uomo senza scrupoli, determinato a catturare gli ultimi Templari rimasti…
Un romanzo storico avvincente, con continui colpi di scena che catapultano il lettore nell’affascinante e misterioso mondo del Medioevo.

L’incipit:

In piedi davanti alla finestra, Thomas Lermond sollevò stancamente una mano per salutare l’ultimo messaggero, un ragazzotto alto e biondo, che in quel momento stava oltrepassando a cavallo la porta della piazza del mercato.
Il ragazzo alzò lo sguardo su di lui, sorrise e ricambiò allegramente il cenno di saluto. Sembrava stesse uscendo per un’innocente scampagnata. Come i sei messaggeri che l’avevano preceduto, non immaginava in quale rischiosa avventura si stesse cacciando. Thomas Lermond aveva giurato di non coinvolgere altre persone, perciò i messaggeri sapevano solo ciò che era strettamente necessario riguardo alla loro missione. Lermond aveva prestato solenne giuramento di proteggere, a costo della sua stessa vita, il segreto che gli era stato affidato.
Il messaggero scomparve oltre l’arcata della porta ma Thomas Lermond rimase ancora un po’ alla finestra, lasciando entrare nei polmoni l’aria umida di quella fredda giornata di febbraio. Era diventato vecchio, troppo vecchio per combattere, ma la prima parte del suo compito era finita. Le sette monete erano in cammino – sette monete come non ne esistevano altre al mondo – a indicare che il suo tesoro era in pericolo e doveva essere protetto
.

L’autore:

Guido Dieckmann è nato nel 1969 a Heidelberg. Dopo aver studiato Storia antica, medievale e moderna e compiuto studi di Letteratura inglese e americana a Mannheim e Gerusalemme, ha lavorato come traduttore freelance, quindi come storico dell’economia nell’archivio e centro di documentazione di una grande compagnia di assicurazioni. Il grande successo e la traduzione in molte lingue sono arrivati con il romanzo Lutero. Ha scritto 13 romanzi e sotto pseudonimo ora scrive anche gialli. Per saperne di più su di lui: www.guido-dieckmann.de

L.

– Ultimi post su titoli Newton Compton:

– Ultimi post su romanzi storici:

Annunci