Tag

Alex Irvine - Batman Arkham Knight - La mossa dell’EnigmistaRomanzo dalla splendida copertina che Mondadori ha recentemente pubblicato e lanciato come «Il prequel ufficiale di Batman Arkham Knight, il videogame che ha conquistato milioni di giocatori».
Sembra dunque chiaro che è un romanzo legato al mondo dei videogiochi, categoria che rientra nella mia grande scheda sulle novelization.

Il libro l’ho presentato anche nel CitaScacchi, il mio blog sulle citazioni scacchistiche da tutti i media.

La scheda di Uruk:

Batman: Arkham Knight. La mossa dell’Enigmista (Inferno, 2015) di Alex Irvine [Mondadori 2016] Traduzione di Francesca Guerra

La trama:

La morte del Joker ha lasciato un vuoto nel sottobosco criminale che popola le notti di Gotham City. Un vuoto presto destinato a colmarsi con un degno erede del “pagliaccio”: l’Enigmista. Altrettanto folle, altrettanto sadico, forse ancora più pericoloso, l’appassionato creatore di indovinelli perversi raduna i più spietati nemici del cavaliere oscuro per ridare a Gotham City il suo ruolo di capitale del crimine. Per Batman e Robin, intrappolati in un incubo mortale, sta forse per suonare l’ultimo rintocco?

L’incipit:

Aveva osservato.
Aveva osservato e registrato e, una volta visto quel che doveva vedere, si era messo a elaborare piani sulla base delle sue osservazioni. Come si trasforma uno scherzo in un indovinello?
Era in cerca del luogo perfetto per portare avanti le sue macchinazioni, e l’aveva trovato: le rovine sotterranee di Wonder City. Un tempo signore e padrone della città, Rā’s al Ghūl era ormai fuori dai giochi, dal momento che era morto e il suo Pozzo di Lazzaro era stato distrutto. Talia, figlia del demonio, era scomparsa.

L’autore:

Alex Irvine (Ypsilanti, Michigan, 1969) è un noto scrittore di fantasy e fantascienza, autore tra l’altro di A Scattering of Jades (2002, premio Locus), del fantasy-storico The Narrows, ambientato durante la Seconda guerra mondiale, e di una serie di novelization per Marvel, Warner, Fox e Blizzard. Prima di dedicarsi interamente alla scrittura è stato professore di letteratura inglese all’Università del Maine. Tra i suoi scrittori preferiti mette Cervantes, Borges, Murakami, Dick e Pynchon.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci