Tag

Carta_ImputatoLa nuova collana “First” della Newton Compton presenta oggi un altro grande thriller di Eleonora Carta: L’imputato.

La scheda di Uruk:

6. L’imputato (2016) di Eleonora Carta [30 giugno 2016]

La trama:

«Ti prego vieni subito. La vogliono uccidere. Vieni al Cimitero degli Impiccati». È una giornata come tutte le altre quando l’avvocato Anna Ferrari riceve questa telefonata da uno sconosciuto. Poche parole, in un italiano incerto, che però Anna non se la sente di ignorare. Si precipita al cimitero, ma quando arriva ormai è troppo tardi: a terra giace il cadavere insanguinato di una donna. Le indagini scattano immediatamente e portano all’arresto di un ragazzo marocchino che si trovava nei pressi della scena del delitto e aveva addosso tracce di sangue. Nonostante le apparenze Anna decide di fidarsi di quel ragazzo che lavora da tempo al mercato, non ha precedenti e si professa innocente. Inizia così a indagare a fondo, ma presto è chiaro che le sue ricerche danno fastidio a qualcuno… Qualcuno che preferirebbe chiudere la questione facendo ricadere la colpa dell’omicidio su un imputato perfetto…

L’incipit:

Quando Anna capì che quella volta il pericolo era reale, cominciò a correre.
All’inizio fu solo camminare più spedita, facendosi strada tra gli alberi, le auto parcheggiate e i passanti con gli ombrelli aperti. Poi sentì nitidamente una voce nella sua testa che le ordinava più veloce. E allora accelerò, sempre più fluida, fino a trovare il ritmo. Con la pioggia che le batteva sul viso, reggendo la borsa aderente al corpo, e mantenendo un’insospettabile eleganza. Correva verso l’auto attenta a essere coordinata, a non inciampare, a non guardarsi indietro, a non cadere. Dosando il fiato come aveva imparato a fare, giorno dopo giorno al parco, dove all’inizio riusciva a malapena a percorere un viale, poi il viale intero e ritorno, e ora poteva andare avanti per ore senza nemmeno accorgersene. Come se correre fosse uno stato naturale. Come se le appartenesse perfino più che camminare.

L’autrice:

Eleonora Carta è nata nel 1974. Ha sempre creduto che sarebbe diventata un avvocato, ma alla fine degli studi universitari ha capito che i palazzi di giustizia non facevano per lei. Vive tra Torino e la Sardegna. Per la Newton Compton ha pubblicato La consistenza dell’acqua.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci