Tag

,

Ben H. Winters - Il conto alla rovescia [Piemme 2016-07]La Piemme porta oggi in libreria il secondo grande thriller della saga di Ben H. Winters: dopo Un omicidio alla fine del mondo, ecco Il conto alla rovescia.

La scheda di Uruk:

Il conto alla rovescia [Hank Palace 2] (Countdown City, 2013) di Ben H. Winters [7  luglio 2016] Traduzione di Maurizio Bartocci e Valerio Palmieri

La trama:

77 giorni. È tutto ciò che resta alla nostra Terra per essere ancora quello che è sempre stata: un magnifico e contraddittorio calderone di vite, pensieri, ricordi, paure, ed errori. Gli errori di cui è da sempre a caccia il detective Hank Palace, il poliziotto più ostinato di Concord, New Hampshire, almeno finché non ha dovuto lasciare il suo posto. Perché ora che un asteroide sta per distruggere per sempre il nostro pianeta, sembra che il mestiere di poliziotto, come molti altri, non abbia più senso: in un mondo a fine corsa, importa ancora a qualcuno raddrizzare i torti e punire i colpevoli? Ma quando una vecchia amica gli chiede di ritrovare suo marito, convinta che non se ne sia andato di sua spontanea volontà, Hank capisce che se c’è una cosa che ha ancora senso è proprio quella: fare il suo lavoro. Perché anche in una società completamente disperata, ci sono cose che contano ancora.
Il conto alla rovescia, il secondo romanzo della pluripremiata serie crime definita “un gioiello” dal San Francisco Book Review, e al centro di un vero e proprio caso editoriale negli USA, è un thriller avvincente che gioca con la detection classica mettendoci al tempo stesso di fronte a una domanda straziante: cosa faremmo se i nostri giorni su questo pianeta fossero davvero contati?

L’incipit:

«È che me l’aveva promesso!» dice Martha Milano, con gli occhi chiari che le brillano, le guance arrossate dall’ansia. Addolorata, confusa, disperata. «L’abbiamo fatto entrambi. Ce lo siamo promesso un milione di volte.»
«Giusto» dico io. «Certo.»
Prendo un fazzoletto di carta dalla scatola sul tavolo della cucina e glielo offro. Lei abbozza un sorriso e si soffia il naso. «Mi dispiace» dice con un’altra strombazzata; poi si ricompone, solo un po’, raddrizza la schiena e fa un bel respiro. «E dunque, Henry, tu sei un poliziotto.»
«Lo ero.»
«Giusto. Lo eri. Ma, insomma, c’è…»
Non riesce a terminare la frase, ma non è necessario. Capisco cosa vuole chiedermi e la domanda rimane sospesa in mezzo a noi mentre lentamente si materializza un:
C’è niente che tu possa fare? E naturalmente non so cosa darei per aiutarla, ma in tutta onestà non so se ci sia qualcosa che possa fare, ed è difficile, è impossibile, davvero, sapere cosa fare. In quest’ultima ora me ne sono rimasto seduto buono ad ascoltare, a raccogliere informazioni sul mio smilzo quaderno celeste.

L’autore:

Ben Winters Ha vinto sia l’Edgar Award che il Philip K. Dick Award, rispettivamente i due premi più importanti per la narrativa crime e per quella di fantascienza, con la serie di Hank Palace. Un omicidio alla fine del mondo, e i successivi due volumi, che Piemme pubblicherà nel corso del 2016, sono stati bestseller del New York Times, sono in corso di traduzione in 15 Paesi e diventeranno presto una serie TV, prodotta da Fremantle Media. Ben Winters vive a Indianapolis con la moglie e tre figli.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci