Tag

, , ,

Schedario 140Sulle bancarelle estive ho trovato questo numero della collana “I Gialli dello Schedario FBI” quand’era edita dalle Edizioni Antonino Cantarella, diretta dallo stesso Cantarella.
L’autore “sotto copertura” è probabilmente il prolifico Stanis Mulas.

L’illustrazione di copertina è firmata da Mario Caria.

La scheda di Uruk:

140. L’ultima indagine, di Francis Moore [15 maggio 1974] Versione italiana a cura di Stanis Mulas

La trama:

La morte di Porter Withe, ucciso a raffiche di mitra, lascia vacante il posto di Capo del Bureau di Los Angeles. A Bobo Seymour viene ordinato di assumerne le funzioni e di scoprire gli assassini di Porter. Ma i metodici sistemi di indagine, da svolgersi in equipe, mal si confanno al temperamento del nostro agente speciale, nonostante egli tenti volonterosamente di adottarli. Finirà che egli tornerà all’antico sistema, quello di muoversi e di esporsi personalmente.

L’incipit:

Una mattina come tutte le altre, da quando ero rientrato a Washington: grigia, fredda e vuota. Una stanza da bagno anonima ed incolore come l’albergo cui apparteneva. Nello specchio, i lineamenti del mio viso erano sepolti sotto uno strato schiumoso di crema per barba.
Dopo essermi raso ed aver fatto la doccia indossai un abito qualsiasi e andai a sedermi accanto alla finestra. Pioveva adagio, con insistenza.
Guardai automaticamente l’orologio: le otto. Tra poco avrebbero bussato per il caffè. Squillò il telefono sul tavolino da notte e mi alzai per andare a rispondere. Una voce anonima, piatta.
— Seymour?
— Sì.
— Gross vuole parlarvi.
— Quando?
— Subito.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci