Tag

, , , , , ,

0042 - OS117 i segreti hano le aliTrovato su bancarella questo bel numero della collana “Segretissimo” (Mondadori) nell’epoca della direzione di Alberto Tedeschi.
L’illustrazione di copertina è firmata dal mitico Carlo Jacono.

La scheda di Uruk:

42. OS 117: i segreti hanno le ali [OSS117 64] (Les secrets font la valise, 1959) di Jean Bruce [15 dicembre 1963] Traduzione di Bruno Just Lazzari

Inoltre contiene il racconto:
Il destino si diverte (apparso originariamente come Wireless su “Mystery Magazine”, 1° marzo 1926, ristampato poi come Where There’s a Will su “EQMM”, agosto 1947) di Agatha Christie – Traduzione non riportata
Racconto poi apparso in Italia con il titolo Il testamento nell’antologia “Testimone d’accusa e altre storie” (Mondadori 1981), con traduzione di Hilia Brinis

La trama:

Una preziosa valigetta che contiene segreti di Stato, dimenticata in un tassì, da un corriere diplomatico; un giovane spostato, in cerca di facili guadagni; una incantevole minorenne in cerca del grande amore: una matura vedova in cerca di consolazioni e, soprattutto, il dispositivo di sicurezza del consolato di una «potenza straniera» a New York in cerca della valigetta… ecco i principali elementi di questo eccezionale romanzo. Hubert Bonisseur de la Bath, OS117, braccio destro della C.I.A., interviene tempestivamente, in un imbroglio che potrebbe dar fuoco alle polveri, e dimostra, in questa insolita avventura newyorkese, di saper giocare d’astuzia con l’acume e la misura del grande giocatore di scacchi.

L’incipit:

Hans Ashwell posò sul tavolo il tovagliolo di carta ridotto ormai a una pallottola compatta e guardò il conto che il cameriere, passando, gli aveva gettato davanti…
Aveva mangiato un panino imbottito con tacchino caldo, patate fritte e lattuga, una fetta di dolce, il tutto innaffiato con caffè. Il conto ammontava a un dollaro e sessanta cent.
Hans Ashwell sfilò dal portafoglio una banconota da un dollaro e pescò alcune monete che gli pesavano in tasca. Ammucchiò sessanta cent sulla banconota e posò da parte venti cent per la mancia. Quasi due dollari solamente per il pasto di mezzogiorno era più di quanto potesse permettersi. Ma lui non era capace di razionarsi.
Guardò ancora una volta, con una smorfia di disgusto, il piccolo locale sudicio, ritrovo di camionisti, in cui Pedro aveva creduto bene di dargli appuntamento.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci