Tag

,

ORO25La collana estiva “Il Giallo Mondadori ORO” questo agosto porta in edicola un’opera a metà tra il saggio e la narrativa in omaggio ad uno storico genere letterario.

La scheda di Uruk:

25. I delitti della camera chiusa (2016) di Rino Cammilleri [agosto 2016]

La trama:

Le prove sono schiaccianti: l’indagine su un delitto commesso in una camera chiusa dall’interno, o comunque in un ambiente circoscritto, rappresenta la quintessenza del giallo classico. E appunto in questi spazi delimitati, divenuti scena del crimine, si muovono investigatori vecchi e nuovi, maschere che richiamano i celebri detective del passato e volti originali come l’inquisitore Corrado da Tours o don Gaetano Alicante. Tutti alle prese con rebus apparentemente insolubili, con misteri che travalicano i confini della ragione, con assassini dotati di un’astuzia diabolica. E che il palcoscenico si collochi nel lontano Medioevo, nel ventennio fascista o in epoca attuale, dalla Sicilia all’India britannica al Giappone, tra biblioteche spettrali e party dell’alta società, non cambia la sostanza: un duello d’intelligenze tra il colpevole e chi gli dà la caccia. Sta a dimostrarlo questa collezione di casi da manuale, capaci di rinnovare con maestria l’eterna sfida dell’enigma in attesa di una soluzione.

L’incipit:

Il primissimo nucleo dei racconti che vi accingete a leggere era costituito da “apocrifi” usciti a cadenza settimanale su un grande quotidiano parecchie estati fa. I protagonisti erano i grandi investigatori della letteratura gialla classica e lo stile imitava quello dei rispettivi autori.
Dopo un paio d’anni fu deciso di raggrupparli in volume e pubblicarli, dopo aver cambiato loro i connotati (cioè i nomi dei protagonisti). A quel punto vennero completamente riscritti, salvando però l’impianto originale e l’ambientazione. Ma il lettore colto non faticherà a riconoscere l’investigatore “storico” che si cela dietro a quello nuovo, del quale ricalca atteggiamenti e modi investigativi. A questi racconti rinnovati ne aggiunsi uno avente come protagonista un investigatore di mia creazione, l’inquisitore medievale Corrado da Tours, le cui gesta a quel tempo veleggiavano gagliarde (
L’inquisitore, tre diversi editori italiani: Marna, Piemme, San Paolo; e tradotto in sei lingue).
Per tutto questo, il lettore troverà che alcuni dei racconti della presente raccolta non si svolgono propriamente in una camera chiusa (s’intende dall’interno), bensì in quello che è più esatto definire ambiente circoscritto, quale un castello o un giardino pubblico.

L’autore:

Rino Cammilleri, agrigentino, sessantacinque anni. Scrittore e giornalista, ha pubblicato una quarantina di libri, soprattutto di saggistica, coi maggiori editori nazionali. Tra le sue opere di narrativa, per Mondadori Io e il diavolo, per San Paolo L’inquisitore, per Rizzoli Immortale odium e Il crocifisso del samurai. Nella nostra collana Il Giallo Mondadori, Sherlock Holmes e il misterioso caso di Ippolito Nievo.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci