Tag

,

SegretissimoSpecial41Torna la testata “Segretissimo Special” (Mondadori) a presentare la raccolta antologica delle avventure di Russell Kane, lo Sniper.

La scheda di Uruk:

Sniper Extreme. Orizzonti di acciaio (2016) di Alan D. Altieri [agosto 2016]

La trama:

C’è un nuovo vulcano in eruzione, sull’Isola di Katawan, nel Mar Cinese Meridionale. Un immane rogo di petrolio grondante sangue, furore, disperazione. Impossibile sopravvivere a quel rogo? Non per Russell Brendan Kane, sniper del SAS britannico. Perché ora, fuori da qualsiasi gerarchia, oltre qualsiasi esercito, Russell Kane ha una nuova missione: chiudere i conti con Declan Michael Cross, numero uno dei terroristi più ricercati al mondo. Ma il rogo di Katawan è il crogiolo anche di altre forze oscure, di altri incubi occulti. Da un lato, il risorgere dal passato di una spaventosa minaccia pandemica. Dall’altro, la ricerca della vendetta terminale da parte di una donna bellissima spinta sul margine della follia. Dalle desolazioni disseccate del Kazakistan, alle favelas impietose delle Filippine, nel sodalizio con un altro guerriero leggendario, è in un gigantesco, surreale labirinto d’acciaio nel profondo del deserto dell’Australia che Russell Kane affronterà il suo estremo, letale campo di fuoco.

L’incipit:

Vento.
Solleva vessilli di silice e disperde spine di rovo.
C’è una struttura nel vento. Configurazione a C allargata, due livelli in completa rovina, un centinaio di stanze simili a orbite cieche, rampe di scale esterne a connettere altra silice, altre spine. No, non una struttura, un sepolcro.
Davanti al sepolcro, un piazzale di cemento invaso dalle crepe. Nel cemento, non una piscina, una fossa. Trenta metri per quindici di vasca ellittica tramutata in discarica di rottami, detriti, sterpi.
Oltre il cemento, non un segnale, una lapide. Lettere disgregate dagli elementi in cima a un traliccio deformato dal calore.
BATESON MOTEL

L’autore:

Sergio “Alan” D. Altieri, laurea in Ingegneria, autore, sceneggiatore, traduttore, è tra i massimi narratori italiani del thriller d’azione estrema. Nel suo primo romanzo, Città oscura (1981), è di scena una Los Angeles da incubo metropolitano, ripresa poi nel seguito, Città di ombre (1991). Ultima luce (1994), thriller futuristico ambientato in un mondo in cui il global warming è prossimo al limite critico, viene considerato un punto di svolta nella narrativa di anticipazione. In Kondor (1997), vincitore del Premio Scerbanenco, Altieri precorre i tempi presentando un’apocalittica guerra mediorientale ad alta tecnologia.
Con la Trilogia di Magdeburg (Corbaccio, TEA), Altieri compie un salto tematico affrontando in chiave d’intrigo storico e di saga bellica la disastrosa Guerra dei trent’anni (1618-1648). Nella serie Sniper, creata espressamente per “Segretissimo”, Altieri riscrive le regole del combat thriller ad altissima tensione. Per saperne di più sull’opera di Alan D. Altieri, si rimanda a Facebook e Wikipedia.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci