Tag

,

legione-maledettaTorna Roberto Genovesi con la sua saga della Legione maledetta: la Newton Compton porta in libreria in questi giorni La legione maledetta. Il generale dei dannati.

La scheda di Uruk:

674. La legione maledetta. Il generale dei dannati (2016) di Roberto Genovesi [15 settembre 2016]

La trama:

Il tribuno Marco Cornelio Rubro è l’ufficiale che nessun legionario vorrebbe avere come comandante. Figlio di un facoltoso senatore romano, avviato alla carriera militare attraverso le scorciatoie della corruzione, è un soldato inetto e arrogante. Nella sua prima missione di comando è stato capace di regalare al nemico un’intera coorte. Per riabilitarlo, gli viene affidato l’incarico di guidare una spedizione fino alle Porte di Ferro, in Dacia: è lì che una città di confine, un importante snodo commerciale, da tempo non dà più segni di vita. Le tasse non arrivano, i frumentari inviati per indagare non fanno rientro, i governanti della città non rispondono alle missive dell’Impero. Ma nessun soldato si offre volontario, nessuno vuole seguire “il generale della malasorte”. Marco Rubro sarà perciò costretto a scegliere i suoi uomini tra la feccia dell’impero. E proprio quella feccia avrà il compito di salvare Roma da una minaccia inimmaginabile…

L’incipit:

Fa freddo.
Tanto freddo.
Mi volto appena ma non smetto di correre. E loro sono sempre lì. Alle mie spalle.
Non rinunciano. Non desistono. Mi inseguono. Anche se non riesco a rendermi conto di quale sia la distanza che ci separa.
Cento passi. Duecento. Forse qualcosa di più. Forse di meno. Ma la differenza tra me e loro è nei dettagli. Io sto fuggendo a piedi mentre loro sono a cavallo di una dozzina di puledri allenati a correre sui sentieri di montagna. Luoghi che conosco, di cui ho il vivido ricordo ma nei quali, proprio ora, mi rendo conto di non essere mai stato.
Dalle narici di quelle bestie esce un miasma sulfureo a ritmo regolare. Il ritmo del galoppo forsennato.
Fa freddo. E io lo sento oramai intorpidire i muscoli, scavare le ossa, fermare il sangue. Come un sicario silenzioso di cui ti accorgi quando è troppo tardi.
Fa talmente freddo che pare bruci. I piedi scalzi scivolano pericolosamente su una sottile lastra traslucida che solo fino a qualche ora fa era neve bianca
.

L’autore:

Roberto Genovesi è giornalista professionista, scrittore, sceneggiatore e autore televisivo. Ha collaborato ai più importanti periodici e quotidiani italiani tra cui «L’Espresso», «Panorama», «TV Sorrisi e Canzoni», «la Repubblica». Considerato tra i maggiori esperti italiani di videogiochi, insegna Teoria e Tecnica dei linguaggi interattivi e cross-mediali in diverse università. Con Sergio Toppi ha realizzato le biografie a fumetti di Federico di Svevia, Carlo Magno, Archimede di Siracusa e Gengis Khan. Ha pubblicato i romanzi Inferi On Net e L’angelo di Mauthausen. Con la Newton Compton ha pubblicato La legione occulta dell’impero romano, Il comandante della legione occulta, Il ritorno della Legione occulta. Il re dei Giudei, La mano sinistra di Satana, Il Templare nero e La legione maledetta. Il generale dei dannati. I suoi romanzi sono pubblicati in Spagna da Editorial Bóveda. Vigiles in Tenebris è la pagina Facebook dedicata alla Legio Occulta. Il suo sito internet è: www.robertogenovesi.com

L.

– Ultimi post simili:

Annunci