Tag

, , , , , , , , ,

inverno-giallo-89-90Trovato su bancarella una delle mitiche Antologie stagionali Mondadori.
L’illustrazione di copertina è del consueto Carlo Jacono.

La scheda di Uruk:

Ellery Queen presenta Inverno Giallo ’89-’90 – Supplemento a I Classici del Giallo Mondadori n. 595 (14 novembre 1989)
Versione italiana completa della Ellery Queen’s Anthology n. 56, summer 1987. Sono comunque riportate fra parentesi le date della prima uscita in rivista
Il vecchio fienile sullo stagno (The Old Barn on the Pond, da “EQMM”, dicembre 1965) di Ursula Curtiss – Traduzione di Marzio Tosello
L’importanza di essere precisi [Ispettore McKee 4] (The Phonograph Murder, da “Collier’s”, 25 gennaio 1947; “The Saint Detective Magazine”, maggio 1955) di Helen Reilly – Traduzione di Leda Armstrong
Un poliziotto fuori servizio (The Night Calhoun Was Off Duty, [1938] da “EQMM”, aprile 1954) di Thomas Walsh – Traduzione di Leda Armstrong
La polizza [Dottor John Thorndyke 13] (The Missing Mortgagee, [1918] da “EQMM”, maggio 1949) di R. Austin Freeman – Traduzione di Leda Armstrong
La casa dove regnava la bellezza (The Beauty in That House, da “EQMM”, maggio 1971) di Florence V. Mayberry – Traduzione di Leda ArmstrongUn nascondiglio ideale (A Man in Hiding, da “EQMM”, dicembre 1964) di Vincent Starrett – Traduzione di Hilia Brinis
Il baule della signora Kendall (Mrs. Kendall’s Trunk, da “EQMM”, gennaio 1969) di Robert Twohy – Traduzione di Leda Armstrong
Franz Kafka, detective (Franz Kafka, Detective: The Bird of Ill Omen, da “EQMM”, agosto 1980) di Charles West jr. – Traduzione di Leda Armstrong
Oggetto in caduta (Falling Object, da “EQMM”, febbraio 1971) di William Brittain – Traduzione di Leda Armstrong
Un figlio devoto (The Good Times Always End, da “EQMM”, giugno 1982) di David Morrell – Traduzione di Annamaria Raffo
Gli uomini dall’impermeabile nero (The Men in Black Raincoats, da “EQMM”, dicembre 1977) di Pete Hamill – Traduzione di Annamaria Raffo
Il lunedì è un posto tranquillo (Monday is a Quiet Place, da “EQMM”, agosto 1962) di Marjorie Carleton – Traduzione di Annamaria Raffo
L’uomo con il sacco (The Bag Man, da “EQMM”, novembre 1964) di Brooke Weld – Traduzione di Annamaria Raffo
Una questione di buon vicinato (A Question of Neighborliness, da “EQMM”, agosto 1963) di David Ely – Traduzione di Annamaria Raffo
Chi è quella bionda? (Who’s the Blonde?, da “Collier’s”, 9 agosto 1952; “EQMM”, maggio 1957) di John D. MacDonald – Traduzione di Ida Egger
Déjà vu (Déjà Vu, da “EQMM”, luglio 1972) di Mary Barrett – Traduzione di Annamaria Raffo
Pesca fatale (Fishing Can Be Fatal, da “EQMM”, agosto 1978) di Stephen Wasylyk – Traduzione di Annamaria Raffo
La finestra sul cortile (apparso originariamente come It Had to be Murder su “Dime Detective Magazine”, febbraio 1942, ristampato poi come Rear Window su “EQMM”, febbraio 1969) di Cornell Woolrich – Traduzione di Hilia Brinis

La trama:

Come mettere insieme tanti ingredienti in un solo volume che possa aiutare a vincere la noia delle lunghe giornate invernali? Basta accostare uno all’altro diversi racconti, di autori diversi, ognuno con le proprie caratteristiche. Ecco allora Ursula Curtiss, Austin Freeman, John D. MacDonald, Robert Twohy, Helen Reilly, Vincent Starrett, William Brittain e tanti altri raccolti in una antologia che si conclude con un’intramontabile piccolo-grande capolavoro: “La finestra sul cortile” di Cornell Woolrich.

L’incipit del primo racconto:

Tornò in una rigida giornata di maggio, minacciosamente splendida, ma non fu per niente il ritorno trionfale che si era prefigurato. Si trattò di una cosa affrettata, squilibrata, come essere spinti rudemente sul proscenio prima ancora che le squillanti trombe abbiano lanciato una singola nota. Aveva in tasca la lettera di Conlon, quella lettera che l’aveva fatto scapicollare da New York fino a quella parte inospitale del New England. Non gli era mai piaciuto Conlon, ma l’architetto era cugino di Marian, e sarebbe apparso strano se avesse fatto ristrutturare il vecchio fienile da qualcun altro. E adesso Conlon gli scriveva “… alcuni amici mi hanno chiesto se esiste la possibilità di affittare la tua proprietà per l’estate, con un’opzione per l’acquisto. Poiché hanno un bambino piccolo, vorrebbero prosciugare lo stagno, e benché abbia detto loro di essere certo che questo non l’avresti permesso…”
Per un attimo quelle righe si erano fatte indistinte sotto gli occhi di Howard Hildreth, con l’eccezione di quelle parole appariscenti.
Prosciugare lo stagno.
Non ancora, pensò lucidamente, non dopo soli sei mesi.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci