Tag

, ,

peter-brackett-inviati-molto-specialiIl giorno di Natale finalmente sono riuscito a trovare delle bancarelle natalizie, così da poter prendere qualche chicca: come per esempio questa novelization tratta dal film omonimo.

La scheda di Uruk:

Inviati molto speciali. Problemi di cuore (I Love Trouble, 1994) di Peter Brackett (pseudonimo di Max Allan Collins) [“Pandora” n. 717, Sperling & Kupfer 1994] Traduzione di Tullio Dobner
– dalla sceneggiatura di Nancy meyers e Charles Sheyer per il film omonimo di Charles Shyer, con Nick Nolte e Julia Roberts

La trama:

Sabrina Peterson, reporter, è giovane, seducente, aggressiva: ha l’unica sfortuna di scrivere per un piccolo quotidiano. Peter Brackett è invece giornalista e autore di vasta notorietà, rubacuori incallito, e il suo volto attraente campeggia sui manifesti di tutta Chicago che reclamizzano la sua ultima fatica letteraria. Un giorno, per motivi di lavoro, il destino li fa incontrare e da qui inizia per entrambi un’avventura spericolata che imprime un ritmo accelerato alle loro vite, insinuandovi il brivido dell’imprevisto. Un incidente ferroviario, con cinque vittime, sconvolge la città. Attentato? Fatalità? Mentre i mass-media si affollano sul luogo della sciagura, anche Sabrina e Peter si precipitano, ingolositi dal potenziale scoop su una vicenda che si preannuncia densa di oscuri interrogativi. Ma il loro primo, casuale incontro si trasforma subito in una sfida, in cui sono in gioco la reputazione e l’orgoglio di entrambi. Dandosi battaglia dalle colonne dei rispettivi giornali, i due si impegnano in pericolose indagini, dapprima individualmente e poi insieme, accomunati dal medesimo obiettivo. Il caso intanto mostra sviluppi sempre più inquietanti e tra un colpo di scena e l’altro i due contendenti scoprono che, forse, tutto quell’odio reciproco, in realtà, non nasconde altro che un’irresistibile attrazione… Sostenuta da dialoghi frizzanti e da una sottile ironia, una storia di piacevole lettura che mescola alla suspense del thriller i guizzi di una godibilissima schermaglia d’amore.
Questo libro è basato sulla sceneggiatura del film omonimo interpretato da Nick Nolte e Julia Roberts, distribuito in Italia dalla Penta.

L’incipit:

Cominciò come niente.
Immaginate un sereno paesaggio bucolico, come una di quelle stampe rusticali che erano in voga fra Ottocento e Novecento: bovini al pigro pascolo in mezzo al verde, fiori selvatici che s’inchinano dolcemente alla brezza mattutina. L’ultimo ambiente al mondo dove ci si aspetterebbe di trovare armi e omicidi e avidità.
O storie d’amore, se è per questo.
Eppure cominciò proprio lì, anche se non passò molto prima che la situazione imboccasse una prevedibile dirittura verso l’ancor peggio nella metropoli (naturalmente), sebbene una metropoli costruita nel cuore degli Stati Uniti su un terreno che una volta era una palude (chi sprecherebbe buon suolo agricolo per costruirci una città, vi pare?), una città di «spalle grosse» (come ebbe a dire Cari Sandburg) dove nacque il grattacielo, una città conosciuta un tempo come la Macelleria Bovina d’America, una città dove prosperavano una mezza dozzina di importanti quotidiani, dei quali sopravvivono solo due.

L’autore:

Peter Brackett è lo pseudonimo di un famoso scrittore, anche noto musicista rock, autore di racconti, novelization e sceneggiatore di fumetti.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci