Tag

, , ,

1430-james-hadley-chase-locchio-invisibileTrovato su una bancarella fortunata questo splendido titolo d’annata de “Il Giallo Mondadori“, nell’epoca di Alberto Tedeschi.
L’autore è James Hadley Chase, il maestro del noir, quindi non c’è bisogno di altre parole.
L’illustrazione di copertina è firmata, come di consueto, da Carlo Jacono.

La scheda di Uruk:

1430. L’occhio invisibile (Goldfish Have No Hiding Place, 1974) di James Hadley Chase [27 giugno 1976] Traduzione di Mario Lamberti
Inoltre contiene il racconto:
Agguato nel bosco (Out of the Wood, “EQMM“, dicembre 1975) di Richard Laymon

La trama:

Steve Manson, un giovane e brillante giornalista, raggiunge il vertice della carriera quando il magnate californiano Henry Chandler gli affida la direzione di una rivista che ha fondato per fustigare i «corrotti» della pubblica amministrazione. Chandler lo assume a un patto: la vita privata di Steve dev’essere irreprensibile, non provocare mai ombra di scandalo. Ma, improvvisamente, lo scandalo minaccia di esplodere quando Linda, la bella e capricciosa moglie di Manson, viene sorpresa dall’«occhio invisibile» di una telecamera nascosta mentre ruba una bottiglia di profumo in un lussuoso supermercato. E il direttore del supermercato, Gordy, ricatta Steve chiedendogli ventimila dollari in cambio della pellicola compromettente. Ventimila dollari che lui non ha, che non sa nemmeno come procurarsi.
Incomincia così un nuovo best-seller di Chase: una vicenda densa di azione, suspense, colpi di scena, efficacemente proiettata sullo sfondo della California.

L’incipit:

Sotto la pioggia sottile che gli rinfrescava la fronte sudata, Sammy il Negro camminava strascicando i piedi, con la sua borsa piena di quattrini. Era un giovanottone alto e dinoccolato, sui trent’anni. A vedere le sue spalle muscolose da pugile, le grosse mani e i piedi smisurati, nessuno avrebbe immaginato che lui avesse il coraggio di un topolino. Procedeva girando ansiosamente intorno a sé i grandi occhi neri, ossessionato dal pensiero di portare circa sessantamila dollari in quella borsa consunta. E la cosa peggiore era che, nel quartiere, tutti lo sapevano.
Ogni venerdì, esattamente alla stessa ora, lui faceva il medesimo tragitto, che lo impegnava per quattro ore. In quello spazio di tempo, incassava denaro da bar, edicole e lotterie clandestine, sudando di paura a ogni prelievo, aspettandosi continuamente che un pazzo lo aggredisse per strappargli la borsa.

L’autore:

James Hadley Chase è nato a Londra nel 1906. Spirito indipendente, se ne andò di casa giovanissimo, guadagnandosi da vivere vendendo enciclopedie casa per casa. Nel 1939 scrisse Niente orchidee per Miss Blandish che riscosse un immediato successo. È tuttora il suo romanzo più venduto nel mondo. Da allora, ha dato alle stampe circa cento romanzi, quasi tutti ambientati in America.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci