3152Il Giallo Mondadori n. 3152: Sangue sul fiume di Anne Perry
Nella luce calante del crepuscolo londinese, un battello da crociera solca il Tamigi. A bordo, musica e risate. Poi un boato improvviso. Una lingua di fuoco sale dalla prua, schegge e detriti piovono come grandine. Cadaveri galleggianti, feriti che si dibattono nell’acqua, urla disperate. Dalla sua barca William Monk, capo della polizia fluviale, ha assistito al terrificante spettacolo. E mentre gli appare sempre più concreta la pista dell’attentato, con sgomento si vede togliere il caso per non ben precisate implicazioni internazionali. Eppure la tragedia è avvenuta sul fiume, ed è suo dovere indagare nel nome delle vittime. Soprattutto quando viene arrestato con grande clamore un egiziano che ha tutta l’aria del capro espiatorio. Potrebbe mai la sua coscienza permettergli di voltarsi dall’altra parte? No, per l’insaziabile sete di giustizia che lo muove, Monk non si fermerà prima di essere giunto alla verità. A qualsiasi costo.

apocrifi_sherlock_30Sherlock Mondadori n. 30: Sherlock Holmes: la promessa del diavolo di David Stuart Davies
Sherlock Holmes in vacanza sulla costa del Devonshire? Pare inconcepibile che il re degli investigatori possa gingillarsi nell’inattività. L’idea si deve al dottor Watson, deciso a strappare l’amico al cupo malumore indotto dall’assenza di casi stimolanti su cui esercitare le sue arti deduttive. Ma per affrettarne la guarigione, a dispetto dell’aria pulita e delle salutari passeggiate sulle scogliere, niente è così efficace come un cadavere rinvenuto sulla spiaggia. Ecco che Holmes può rituffarsi nel suo elemento indagando su un crimine, e l’effetto è miracoloso. Forse troppo. Perché Watson, riavendosi a seguito di una misteriosa aggressione, non lo riconosce più. Dev’essergli successo qualcosa che si ricollega al villaggio vicino. Abitato da gente strana, molto strana. Nel piccolo cimitero locale nessuna lapide dà notizia di morti recenti. E poi, su quelle terre aleggia la presenza di Bartholomew Blackwood, famigerato adoratore del Demonio… Voglia il cielo che l’innocente trasferta, intrapresa per salvare la mente di Holmes, non abbia perduto per sempre la sua anima.

cg1393I Classici del Giallo Mondadori n. 1393: Indagine a ritroso di D.M. Devine
Rievocare gli spettri non porta niente di buono. Un monito che il dottor Edward Haxton dovrebbe prendere in considerazione. Assistente universitario, è nel mirino dei colleghi per la gestione disinvolta di certi libri contabili, ma non intende lasciarsi estromettere con un’accusa di malversazione. Piccole miserie della vita accademica? Non proprio. Perché la mossa da lui scelta per contrattaccare va ben oltre i limiti dell’ambito professionale. Ed è così che la sua minaccia di svelare i retroscena di uno scandalo di qualche anno addietro, quando una studentessa era deceduta in seguito a un aborto, scatena l’irreparabile. Un’aggressione contro un’altra ragazza, quindi un’altra morte. Anzi: un delitto. Che potrebbe essere appena l’inizio. La violenza genera violenza, come per un macabro riflesso. E ora l’ombra senza pace della prima vittima reclama un tributo di sangue.

professionista-story-15Segretissimo Special: Il Professionista Story 15 di Stephen Gunn (Stefano Di Marino)
Avventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Chance Renard, il Professionista. Agente di ventura, impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola.
Tornano, in una collana quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo.

sas24Segretissimo SAS n. 24: Requiem per i Tonton Macoute di Gérard de Villiers
Papa Doc non c’è più. E sono in molti a voler prendere il posto del tiranno della ridente repubblica haitiana, suo figlio per primo. I cubani lavorano per instaurare a Port-au-Prince un regime comunista. Chiunque aspiri alla successione sa però che l’ago della bilancia è la milizia di assassini conosciuti come Tonton Macoute. Ce ne sono centinaia nella capitale, migliaia in tutto il paese. Occhiali scuri, pistola alla cintura, il machete per fare a pezzi la vittima di turno, incarnano il terrore che schiaccia quell’angolo dei Caraibi. Chi controlla i Tonton Macoute controlla il potere. Insomma una situazione non esaltante per gli alti papaveri della CIA. Che vogliono spedire sull’isola un agente a scompaginare i piani dei contendenti. Uno come Malko Linge, abbastanza coriaceo da sopravvivere a un soggiorno in quel mattatoio in salsa voodoo. Fra donne attraenti quanto pericolose, sicari e traditori, lui avrebbe perfino di che divertirsi, se non ci fosse da organizzare una mezza rivoluzione. Ma si sa, il Principe delle Spie non è nato per le missioni troppo facili.

urania1639Urania n. 1639: Universi in fuga (prima parte) di Charles Sheffield
Dalle stelle del Sagittario arriva una macabra astronave con i resti di due diverse specie aliene; nella stessa regione, interi sistemi stellari hanno cominciato a estinguersi sotto l’impeto di forze caotiche. La necessità di scoprire cosa sia successo diventa vitale e il settore di Orione decide radunare un gruppo di esperti che si erano già occupati del mistero degli Artefici e dell’antica nemesi Zardalu, una crudelissima razza creduta estinta. Tornano così in campo l’irrequieto Hans Rebka, l’esperta Darya Lang, l’impaziente computer incarnato E.C. Tally e il consigliere etico Julian Graves: insieme ad altri comprimari, dovranno scoprire l’estensione della minaccia prima di decidere se sia arrivato il momento del confronto faccia a faccia con gli Artefici, creature che nessuno ha mai visto, o con forze ancora più antiche e sconosciute.

uraniacollezione169Urania Collezione n. 169: Il telepate di John Brunner
Gerald Howson ascolta per caso la conversazione tra due piccoli gangster e si accorge di aver “capito” molto di più di quello che i due hanno detto a parole. Visioni improvvise, misteriosi avvertimenti, esperienze condivise lo avviano per una strada pericolosa ma ricca di scoperte, perché adesso Howson sa che può leggere nel pensiero. Sotto la guida di altri telepati impara a servirsi delle sue facoltà per curare la mente altrui, ma ben presto scopre che il proprio equilibrio è sul punto di crollare. Per sfuggire all’invadenza di migliaia di coscienze, Howson è tentato di nascondersi nei sogni spettacolari che solo il cervello di un uomo dotato dei suoi poteri è in grado di creare, anche a rischio di perdere ogni contatto con la realtà. Finalista al premio Hugo 1965, Il telepate è sempre un classico della fantascienza inglese.

L.

Annunci