La Sperling & Kupfer porta in libreria un altro romanzo della Signora in Giallo: Omicidio in grande stile.

La scheda di Uruk:

Omicidio in grande stile [Murder, She Wrote 45] (Design for Murder, 2016) di Jessica Fletcher (Donald Bain e Renée Paley-Bain) [7 marzo 2017] Traduzione di Barbara Murgia

La trama:

Per distrarsi dalle fatiche del suo ultimo romanzo, Jessica Fletcher si è concessa una breve vacanza a New York. Una piacevole pausa per unire utile e dilettevole: passare un po’ di tempo con suo nipote e la sua famiglia, incontrare cari amici come il suo editore e il suo agente letterario, e provare l’elettrizzante esperienza della Settimana della Moda. Nel febbrile calendario di eventi e grandi firme, ad attirare l’attenzione di Jessica c’è il nome di un giovane stilista di Cabot Cove, al suo debutto con una meravigliosa collezione di abiti da sera. Alla sfilata lo sfarzo è abbagliante e, sotto i flash incessanti dei fotografi, tutto sembra andare liscio fino a quando, all’improvviso, una modella cade rovinosamente in passerella e muore. Cause naturali? Forse. Qualche giorno dopo, però, un’altra modella viene trovata morta in circostanze misteriose. E l’atmosfera si fa inevitabilmente sempre più tesa. Due vittime. Due modelle. Il loro unico apparente collegamento? Il giovane stilista di Cabot Cove. L’istinto investigativo della Signora in Giallo, tra narcisismi e segreti, sarà messo a dura prova. E non sarà facile scoprire chi ha firmato questa collezione… mortale.

L’incipit:

Xandr Ebon – in T-shirt bianca, jeans e una serie di spilli tenuti fra le labbra che lo rendevano simile al boxer dei miei vicini nel giorno in cui ebbe uno spiacevole incontro tête-à-tête con un porcospino – si inginocchiò davanti a una ragazza alta e molto bella. Bofonchiò qualcosa e mi rivolse un cenno con la testa.
«Buongiorno anche a te», risposi.
Quindi estrasse uno spillo alla volta e li infilò lungo il bordo dell’abito color ametista, che creava un piacevole contrasto con la carnagione ambrata della modella. «Ecco qua», affermò rivolto alla sarta, che era intenta a cercare un filo della stessa tonalità nel suo rocchetto. «Deve cadere liscio e aderente. Poi gli daremo un effetto scampagnato con la sopragonna.»
«Se mi cucite il vestito addosso, come farò a cambiarmi per il gran finale?»
«L’importante è che sia perfetto per la passerella, Dolores», replicò la sarta, strizzandomi l’occhio. «Dopodiché te lo strapperemo di dosso, se sarà necessario.»
«Non strapperemo proprio un bel niente, Addie. Questa seta costa più di seicento dollari al metro», ribatté Xandr.
«Era solo un modo di dire, signor Ebon. Basterà allentare un po’ le cuciture. Non sia così nervoso, andrà tutto bene».
A quel punto l’uomo si diresse verso di me a braccia aperte. «Grazie al cielo è venuta», esclamò. «Solo a vederla mi sento già più sollevato. Devo avere Murphy come santo patrono,s a quello della legge secondo cui se qualcosa può andare storto, lo farà? Il mio assistente mi ha mandato il vestito sbagliato, quindi ora mi tocca fare degli aggiustamenti all’ultimo minuto. Comunque, sa dov’è mia madre?» Parlava a scatti, nervosamente
.

Gli autori:

Jessica Fletcher è scrittrice di mestiere e detective per vocazione. Grazie ai successi ottenuti in entrambi i campi gode di una strepitosa notorietà in tutto il mondo. Vive da sempre a Cabot Cove, nel Maine. Qualcuno sostiene che assomigli all’attrice e star di Broadway Angela Lansbury.

Donald Bain ha scritto – in alcuni casi come ghost writer – più di centoventi libri, molti diventati bestseller, oltre a innumerevoli articoli per riviste.

Renée Paley-Bain, scrittrice, ha collaborato con il marito Donald Bain alla serie “La Signora in Giallo”, pubblicata da Sperling & Kupfer.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci