Tag

, , , , ,

Dallo scrigno di 80 romanzi di SAS, trovati l’estate 2016 su una bancarella fortunella, ecco questo numero di “Segretissimo” (Mondadori) risalente alla direzione Gian Franco Orsi.
L’illustrazione di copertina è firmata da Massimo Rosestolato.

La scheda di Uruk:

1169. SAS: trappola birmana [SAS 98] (Croisade en Birmanie, 1990) di Gérard de Villiers [17 febbraio 1991] Traduzione di Mario Morelli

La trama:

Ma che cosa è venuto a fare Malko Linge in Birmania? Lui stesso se lo domanda mentre una trappola fatale gli si sta chiudendo attorno. Un clamoroso errore dei vertici CIA lo ha ingabbiato in un intrigo dalla cui risoluzione sembrano dipendere i destini di una nazione schiacciata da una crudele dittatura militare. A Malko, vittima designata di un gioco al massacro, non resta che una sola via di scampo: la fuga. Abbandonato dai servizi segreti, tagliato fuori da ogni contatto col resto del mondo, si tuffa in una vertiginosa spirale di pericoli mortali nel misterioso isolamento di un paese sospeso tra ascetismo e corruzione, feroci repressioni ed eroiche resistenze. Nelle luride stanze di un fatiscente albergo di Rangoon, all’ombra di sfavillanti pagode, per SAS un incubo dal quale non sarà facile svegliarsi.

L’incipit:

I tre ragazzi e la ragazza camminavano adagio, nascosti dalla nebbiolina che stagnava sui monti boscosi della collina delle Tre Pagode. La pista che stavano percorrendo dominava la strada sconnessa che porta a Sangkhlaburi, primo paese thailandese dopo il confine. Siccome la frontiera tra la Birmania e la Thailandia era quasi del tutto chiusa da anni, tranne che per il traffico locale, pochi veicoli si avventuravano su quella strada appena praticabile, dove potevano passare solo dei fuoristrada.
Il ragazzo che si trovava in testa si fermò qualche istante a osservare, a più di un chilometro di distanza, in basso rispetto alla pista, il posto di confine di Phra Chedi Sam Ong. Alcuni soldati controllavano il traffico stradale quasi inesistente, guardandosi bene dal pattugliare la giungla fitta e accidentata che li circondava a perdita d’occhio, traforata da un labirinto di piste segrete aperte a colpi di machete. I contrabbandieri armati molto meglio dell’esercito regolare, vi dettavano legge, esercitando la loro lucrosa attività clandestina: la Thailandia abbondava di merci d’ogni genere, mentre la Birmania mancava di tutto.
Dopo una breve sosta in silenzio, il gruppetto riprese il cammino, avanzando faticosamente sul terreno impervio, cercando di risparmiare fiato ed energie.
La ragazza camminava in testa e si distingueva dai compagni solo per i lunghi capelli neri raccolti a chignon sulla nuca e tenuti fermi da un pettine. Come gli altri, indossava un camiciotto e un
longyi, una specie di lungo abito che arrivava alle caviglie, stretto alla vita con un grosso nodo; ai piedi portavano tutti dei sandali di plastica. Tenevano appesa alla spalla una borsa di lana multicolore dove avevano riposto qualche indumento di ricambio e la scorta di viveri: pesce secco, banane e polpettine di riso.
Erano partiti da Rangoon dieci giorni prima e si erano fermati un giorno a Ye, distante una sessantina di chilometri in linea d’aria dal confine, per riprendere le forze prima dell’ultima tappa: l’insidioso attraversamento della giungla, infestata di zanzare anofeli, di serpenti e disseminata di campi minati posati dall’esercito birmano. Avevano impiegato tre giorni a compiere quella tappa, col terrore di essere intercettati da qualche pattuglia, morsi dalle zanzare e bevendo solo un po’ d’acqua salmastra. Sempre su e giù per alture che sembravano non finire mai.

L’autore:

Nato a Parigi nel 1929 da una famiglia di militari con ascendenze aristocratiche, Gérard de Villiers inizia la carriera come giornalista, dopo essersi laureato in Scienze politiche. Nel 1965 scrive il primo romanzo con protagonista SAS, Sua Altezza Serenissima Malko Linge: SAS a Istanbul. Seguiranno 200 avventure di SAS, e De Villiers introdurrà nella spy story elementi di sesso e di violenza prima sconosciuti. L’autore è scomparso nel 2013.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci