Tag

,

La collana “Nuova Narrativa Newton” (Newton Compton) porta in libreria un nuovo grande romanzo storico: A.D. 30. L’anno del Messia di Ted Dekker.

La scheda di Uruk:

745. A.D. 30. L’anno del Messia (A.D. 30, 2014) di Ted Dekker [aprile 2017] Traduzione di Ilaria Ghisletti

La trama:

Maviah è la figlia di uno dei più potenti sceicchi beduini. Quando una tribù rivale lancia un attacco improvviso e devastante al villaggio dove vive, è costretta a fuggire con l’aiuto di due soldati fedeli a suo padre: Saba, un uomo che usa la spada più della parola, e Giuda, un ebreo che viene da una comunità di astronomi. Il loro viaggio è pieno di insidie: se riusciranno a sopravvivere alle sabbie del deserto e al caldo opprimente, giungeranno in una terra brutale, soggiogata da tiranni. Qui Maviah dovrà forgiare un’improbabile alleanza con Erode, il re dei giudei. Ma sulla sua strada la ragazza incontrerà un altro uomo, un predicatore dal linguaggio enigmatico che dice di essere il figlio di Dio, e si fa chiamare Gesù… Le parole di quell’uomo cambieranno ogni cosa. Seguirlo potrebbe essere la cosa più rischiosa che Maviah abbia mai fatto, ma forse è l’unico modo per salvare il suo popolo e se stessa.

L’incipit:

Si dice che la vera spiritualità non possa essere insegnata, ma solo appresa attraverso l’esperienza, cioè la storia. Tutto il resto sono solo chiacchiere. Si dice anche che la distanza più breve tra una persona e la verità sia una storia. Di sicuro è per questo che Gesù preferiva esprimersi attraverso parabole.
Per dieci anni ho sognato di esplorare la vita di Cristo attraverso una storia, non come un ebreo che conosceva i costumi dell’epoca, ma come un estraneo, perché oggi siamo tutti estranei. Volevo ascoltare i suoi insegnamenti e vedere il suo potere. Volevo capire il suo pensiero su come si deve vivere, come rialzarsi di fronte alle difficoltà che tutti affrontano in questa esistenza terrena, non nella prossima.
Tutti conosciamo il ruolo di Gesù per i cristiani e i suoi insegnamenti sul tema della vita dopo la morte e gliene saremo eternamente grati. Eppure dobbiamo vivere questa esistenza. Quali sono dunque gli insegnamenti di Cristo per questa vita, se non gli stessi che valgono per la prossima?
Così ho iniziato a chiamare Gesù col suo vero nome dell’epoca, Yeshua, e mi sono rimesso in cammino per comprendere la sua via attraverso gli occhi di una straniera, una donna beduina che a causa di una terribile tragedia perde la sua precaria posizione nel profondo deserto arabo. Il suo epico e faticoso viaggio la costringe a recarsi in Israele, dove conosce gli insegnamenti radicali di Yeshua, che di nuovo sconvolgono il suo mondo.
E hanno sconvolto anche il mio.
Anche se sono cresciuto nella Chiesa e conosco bene la religione cristiana, quello che ho riscoperto nelle parole di Yeshua mi ha colpito nel profondo. Per la parte di me che desiderava liberarsi dalle catene era meraviglioso, per la parte che invece non voleva cedere e incamminarsi sulla via della libertà in questa vita era terrificante.

L’autore:

Ted Dekker è cresciuto in Indonesia, dove i suoi genitori erano missionari. Trasferitosi negli Stati Uniti, ha fatto l’imprenditore prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Autore di più di venti romanzi, ha venduto oltre cinque milioni di copie in tutto il mondo. La Newton Compton ha pubblicato Il cimitero dei Vangeli segreti e Il segreto del santuario. Per saperne di più, visitate il sito http://www.teddekker.com

L.

– Ultimi post simili:

Annunci