Tag

La Tre60 porta in libreria un nuovo grande romanzo a sfondo storico firmato da Christian Jacq: Cleopatra: l’ultima regina d’Egitto.

La scheda di Uruk:

Cleopatra l’ultima regina d’Egitto (Le dernier rêve de Cléopâtre, 2012) di Christian Jacq [22 giugno 2017] Traduzione di Maddalena Togliani

La trama:

Cleopatra ha appena diciotto anni quando succede al padre, Tolomeo XII. Ha un unico obiettivo: riportare l’Egitto alla grandezza di un tempo. Sulla sua strada ci sono mille nemici – funzionari corrotti, ufficiali spietati, consiglieri sleali e persino un fratello pronto a tutto pur di strapparle il trono – eppure il nemico più pericoloso, quello che può davvero mandare in frantumi il suo potere è Roma, con la sua furia conquistatrice e il suo esercito poderoso. Ma non c’è sfida cui Cleopatra non possa tenere testa: armata di un’ambizione senza pari e di un’ammaliante sensualità, si presenta al grande Giulio Cesare e ne diventa subito l’amante. Vuole avere un figlio da lui, un maschio che sia riconosciuto da Roma come faraone e possa quindi regnare in pace. Ma, dopo la nascita di Cesarione, Cesare viene ucciso e Cleopatra si ritrova a fronteggiare avversari ancor più decisi a sbarazzarsi di lei. Finché, contro l’orizzonte della Storia, non si staglia la figura di Marco Antonio…

L’incipit:

La regina era nuda.
Dalla terrazza in cima al suo palazzo Cleopatra contemplava, per l’ultima volta, la sua amata capitale, la magnifica Alessandria.
Il vento dolce della notte non riusciva a calmarla; lei, sovrana dell’Egitto, aveva creduto di conquistare quella terra prediletta degli dei, che invece le sfuggiva; lei, padrona assoluta di un paese ricco, era ridotta alla solitudine e all’impotenza.
La fiamma che brillava in cima al faro rischiarava il mare, celebrando la gloria della città fondata da Alessandro Magno, dopo avere sconfitto i persiani e liberato il paese dei faraoni da una terribile occupazione. La biblioteca, il Museo, i templi, il teatro, i palazzi, il porto, il faro… Luoghi meravigliosi dei quali era diventata la legittima proprietaria alla morte di suo padre, durante l’eclissi totale di luna del 7 marzo del 51 a.C.
Suo padre, il dodicesimo della stirpe dei Tolomei, era un vigliacco corrotto ossessionato dal sesso che aveav venduto l’Egitto ai romani. Soprannominato «il flautista» dal popolo, amava suonare quello strumento durante le orge in cui si esibiva senza un briciolo di dignità. Cacciato da Alessandria, aveva ripreso il potere corrompendo soldati romani a prezzo d’oro, e scatenando una crisi economica. Molti mercenari, in particolare germani e galli, appartenevano ora all’esercito egizio che Cleopatra non controllava più
La ventenne, furente, si strappò la collana di perle, si tolse i braccialetti d’argento e li gettò alla città ingrata che voleva sbarazzarsi di lei e affidarsi alla cupidigia di una banda di cospiratori
.

L’autore:

Christian Jacq è uno scrittore ed egittologo francese. Ha raggiunto il successo mondiale con Il romanzo di Ramses, una saga pubblicata in 29 Paesi che ha battuto ogni record di vendita, pubblicata in Italia da TRE60 e riunita in un unico volume nel 2016. Un grande caso editoriale, nato dalla sua passione per l’Antico Egitto, dai suoi studi di archeologia e dalla sua vena narrativa. Sempre pubblicato da TRE60, nel 2017 esce Nefertiti: la regina del sole.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci