Tag

, , , ,

La Newton Compton porta in libreria un nuovo grande romanzo a sfondo storico firmato da Simon Scarrow: Revolution Saga. La battaglia dei due regni.

La scheda di Uruk:

771. Revolution Saga. La battaglia dei due regni [Wellington and Napoleon 1] (Young Bloods, 2006) di Simon Scarrow [giugno 2017] Traduzione di Rosa Prencipe e Roberto Lanzi

La trama:

1789. I tumulti della Rivoluzione francese scuotono l’intera Europa: la guerra incalza su più fronti ed è chiaro che si sta aprendo una nuova fase destinata a cambiare la Storia. In terra di Francia, il giovane Napoleone Bonaparte si unisce alle truppe rivoluzionarie dimostrando da subito le sue straordinarie qualità. Vive in un mondo nel quale la carriera militare è la scelta più naturale per le ambizioni di un uomo. Intanto in Inghilterra, Arthur Wellesley, il futuro duca di Wellington, cresce coltivando aspirazioni artistiche: sarà un improvviso cambiamento a spingerlo verso un glorioso destino nell’esercito e sui campi di battaglia. Mentre Wellington è impegnato in Irlanda e nelle Fiandre, Napoleone partecipa alla guerra della neonata Repubblica francese contro Prussia, Inghilterra e Austria, affiancate da mezza Europa. Wellesley e Napoleone non sanno che le loro strade stanno per incrociarsi segnando segnando le sorti delle rispettive nazioni. Emergono i ritratti di due uomini che si gettano a capofitto in tutti gli aspetti della vita con ardore, allo stesso modo in cui affrontano le battaglie.

L’incipit:

Con un’ultima occhiata alla stanza in penombra, la levatrice si ritirò e si chiuse la porta alle spalle. Si girò verso la figura in fondo al corridoio. Pover’uomo, pensò, asciugandosi inconsapevolmente le mani forti nelle pieghe del grembiule. Non c’era un modo facile per dargli la cattiva notizia. Il bambino non avrebbe superato la notte. Non ne dubitava, avendo fatto nascere più bambini di quanti riuscisse a ricordarne. Era nato almeno un mese prima del termine. C’era stato solo un guizzo di vita in quella creatura quando la signora l’aveva finalmente espulsa dall’utero con un lancinante urlo di dolore, poco dopo mezzanotte. Il risultato era stato uno smorto esserino che tremava, anche dopo che l’aveva lavato, gli aveva tagliato il cordone e l’aveva consegnato alla madre avvolto nelle pieghe pulite di una coperta per neonati. La signora aveva stretto il bambino al seno, travolta dal sollievo che il lungo travaglio fosse finito.
Era così che la levatrice l’aveva lasciata. Voleva che avesse qualche ora di consolazione prima che la natura facesse il suo corso e trasformasse il miracolo della nascita in una tragedia.
Raggiunse l’uomo in attesa, l’orlo della gonna che frusciava sulle assi del pavimento, e gli rivolse un rapido cenno del capo mentre riferiva quanto aveva da dire.
«Mi dispiace, milord»
.

L’autore:

Simon Scarrow è nato in Nigeria. Dopo aver vissuto in molti Paesi si è stabilito in Inghilterra. Per anni si è diviso tra la scrittura, sua vera e irrinunciabile passione, e l’insegnamento. È un grande esperto di storia romana. Il centurione, il primo dei suoi romanzi storici pubblicato in Italia, è stato per mesi ai primi posti nelle classifiche inglesi.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci