Tag

,

La collana estiva “Il Giallo Mondadori ORO” questo luglio porta in edicola Il Club Montecristo di Fabiano Massimi.

La scheda di Uruk:

26. Il Club Montecristo (2017) di Fabiano Massimi [luglio 2017]

La trama:

Per Marco rivedere l’amico di tutta una vita è come assistere a un’apparizione. Sono passati otto anni dall’ultima volta e ora Lans, uscito di prigione, è ricomparso per chiedere il suo aiuto. Una ragazza è stata uccisa e la polizia accusa ingiustamente un pregiudicato che lui ritiene estraneo ai fatti. Gli servono solo un paio di favori, niente di illegale. Ma dentro di sé Marco, alias Arno in un’altra esistenza, sente che gli sta mentendo. Oggi ha due figli piccoli e non vuole guai. Il primo favore sembra infatti molto illegale e pericoloso: introdursi nella mail e negli account social della vittima a caccia di indizi che scagionino il sospettato. Per un asso dell’informatica come lui dovrebbe essere un gioco da ragazzi, no? Nemmeno il secondo favore, una visita in carcere per un colloquio, promette bene. E così, un passo dopo l’altro, Arno si ritroverà coinvolto in un’indagine condotta dalla più insolita delle organizzazioni. Riuniti nell’esclusivo Club Montecristo, i suoi membri rispondono a requisiti rigorosissimi e davvero non comuni. Sono gli Ammutinati.

L’incipit:

Fuori è buio fondo, ma dentro tutte le lampade, i lampadari, le applique sono accesi, anche l’abat-jour sullo scrittoio all’ingresso. Il contrasto con la notte ferisce i suoi occhi, ma l’uomo sa di avere poco tempo e procede senza indugi.
Il rumore della televisione lo guida fino alla sala, uno spazio ampio reso angusto da librerie su ogni parete. Al centro, di fronte al grande schermo piatto, sta il divano in pelle nera, e sul divano, di spalle, c’è lei, la testa reclinata all’indietro, il corpo come abbandonato a un sonno improvviso.
L’uomo rimane senza fiato per un istante. Il suo cuore accelera.
Si avvicina silenzioso, spostandosi di lato per sbirciare il volto della ragazza: i begli occhi verdi sono serrati, le labbra dischiuse mostrano una fila di piccoli denti candidi. È pallida, pallidissima, ma lo è sempre stata, ricorda l’uomo. Vederla così adesso gli fa più male del solito.

L’autore:

Fabiano Massimi vive e lavora fra Londra e Dubai, più o meno all’altezza di Modena. Editor, traduttore e curatore di antologie, ha collaborato con diverse case editrici, nessuna delle quali è fallita di conseguenza. Questo è il suo primo romanzo.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci