Tag

Terzo numero per la neonata collana “Segretissimo EXTRA” (Mondadori), che questo luglio presenta LEX: bomba umana di Errico Passaro.

La scheda di Uruk:

3. LEX. Bomba umana (2017) di Errico Passaro [luglio 2017]

La trama:

Un pilota militare italiano in missione antipirateria viene abbattuto al largo delle coste somale. Le autorità locali lo accusano di aver affondato un peschereccio, causando la morte di due civili. Della sua difesa si incaricheranno sotto mentite spoglie Victor Stasi, colonnello dell’Aeronautica, e Giacomo Rabisi, capitano dei Carabinieri. Entrambi sono agenti di LEX, una branca parallela dell’intelligence che adotta procedure non convenzionali in nome della giustizia. In altre parole, nata per imporre la legalità con la forza. A Mogadiscio, dietro l’incidente diplomatico emergono legami inconfessabili dei signori della guerra con la Loggia, un inafferrabile network transnazionale che ha l’obiettivo di rovesciare l’ordine mondiale. Dallo scacchiere africano le piste dei traffici illeciti portano fino a Mosca. E gli uomini di LEX non si fermeranno…

L’incipit:

Nel cielo tatuato di nuvole sopra il golfo di Aden, apparve la forma aggressiva dell’F35.
Lockheed Martin F35, variante a decollo corto e atterraggio verticale STOVL, cannone a cinque canne GAU-22/A da 25 mm, Sidewinder alle estremità delle ali, display panoramico
sensor fusion. Velivolo da combattimento imbarcato sulla portaerei della Marina militare italiana Giuseppe Garibaldi per la prova del fuoco nella missione di difesa dei navigli nazionali dalle azioni di pirateria nell’area. Mezzo mai usato prima in quel tipo di teatro operativo, per timore di elevare la soglia del conflitto, ma dopo la recente escalation di attacchi.
Ai comandi il capitano Cesare Brandi. Il pilota manovrava l’aereo con un joystick sul lato destro e una manetta per il controllo della spinta a sinistra. Si rendeva conto di avere sotto il sedere un bel giocattolo, più in funzione deterrente che con una reale capacità operativa, considerate le restrizioni legali dettate dalle ROE; ma anche un succulento obiettivo per qualche eclatante azione di controaviazione da parte dei pirati (e di chi li foraggiava). Così, almeno, gli avevano detto, ma lui era abbastanza scettico al riguardo.
— Qui controllo missione. Ehi, Pantera, come va lassù?
Pantera era il nominativo radio che si era attribuito prima della sortita.
— Fronte nuvoloso da ovest. Nessuna attività ostile da segnalare. Quota e velocità programmate.

L’autore:

Errico Passaro è nato nel 1966 a Roma, dove lavora come consulente legale dell’Aeronautica militare. Vive ad Anzio, circondato dai suoi cinquemila libri. Ha pubblicato oltre millesettecento articoli, un saggio in volume, nove romanzi, centoventi racconti. Ultime uscite: Inferni (Bietti, 2010), Zodiac in La Valle dello Zodiaco (Urania n. 1557), La Guerra delle Maschere in Due mondi oltre la soglia (Millemondi n. 58), Mondo Fabbrica (Homo Scrivens, 2013).

L.

– Ultimi post simili:

Annunci