Tag

, , , , , , , , , ,

La collana aperiodica “Segretissimo Special” (Mondadori) presenta in questo agosto un’antologia dedicata alla scomparsa di una delle passate colonne portati di Segretissimo: Sergio “Alan D.” Altieri.
Ecco dunque in edicola Gli uomini della Legione a cura di Franco Forte.

La scheda di Uruk:

Gli uomini della Legione. Omaggio a Sergio Altieri (2017) a cura di Franco Forte [agosto 2017]
Introduzione, di Franco Forte
Sniper. L’ombra di Shiva, di Alan D. Altieri
Agente Ghost. Nessuna regola, di Darko Bay (?)
Il Professionista. Sangue nel ghiaccio, di Stephen Gunn (Stefano Di Marino)
LEX. Cyber attack, di Errico Passaro
Leone. Appuntamento a Nusaybin, di Pierfrancesco Prosperi
Agente Nemesis. Angelo nero, di Jo Lancaster Reno (Gianfranco Nerozzi)
Costa. Il mercante di Falluja, di Secondo Signoroni
Agente Nightshade. Ultima chiamata, di François Torrent (Andrea Carlo Cappi)

La trama

La caccia a due spie russe sfocia in una vertiginosa scalata sull’Eiger. Da un angolo all’altro del pianeta un attacco cibernetico è la prova generale dell’Armageddon informatico. Un gruppo di agenti operativi rimane intrappolato in una base artica, ma la vera sfida è salvarli da un killer nascosto fra di loro. Un impero commerciale in Malesia è minacciato da un oscuro nemico che porta il nome di una divinità. Un sequestro mirato al possesso di un’arma virale prefigura conseguenze catastrofiche per l’intera umanità. Tra inspiegabili aggressioni e un mercante dalle molte facce, l’incubo del terrorismo arriva a Milano. Un’incursione dal cielo è la scelta obbligata per intervenire in un’antica città sul confine turco caduta nelle mani delle milizie jihadiste. Un commando in agguato a Zurigo è pronto a mettere fine a un intrigo internazionale… Da Chance Renard, il Professionista, a Russell Brendan Kane, lo Sniper. Dall’Agente Nemesis a Dario Costa. Da Nightshade a Stefano Leone. Dall’Agente Ghost a Victor Stasi di LEX. Otto eroi per altrettante missioni al limite del possibile. La Legione è qui. Per restare.

La premessa di Franco Forte:

Proprio nei giorni in cui stavamo chiudendo questo libro per mandarlo in stampa, è accaduto un fatto terribile, che mi ha segnato personalmente e ha toccato tutto il mondo della spy story e della letteratura italiana. È scomparso uno dei pilastri della narrativa d’azione del nostro paese, Sergio “Alan D.” Altieri, che è stato comandante in capo di Segretissimo dal 2005 al 2011, quando mi ha passato il testimone. Se n’è andato un grande uomo, ma soprattutto uno scrittore straordinario, che con i suoi personaggi e le sue visioni profetiche sugli scenari di tensione internazionale ha saputo intrattenere un pubblico vastissimo. In questa antologia riproponiamo un suo racconto sistemato e rivisitato per l’occasione, e a fine anno Sergio avrebbe dovuto farci un immenso regalo: una nuova avventura dello Sniper, con il romanzo inedito Corpi nella corrente, quinto titolo delle avventure di Russell Brendan Kane, che tutti i lettori di Segretissimo conoscono bene. Con la precisione che lo contraddistingueva (non per niente era ingegnere di formazione), Sergio aveva già scalettato il romanzo, e ci eravamo sentiti poco prima della sua scomparsa per discutere degli ultimi dettagli della trama, dopodiché sarebbe stato pronto a tuffarsi in un’estate bollente di scrittura ad alta tensione, per fare avere a tutti noi una nuova, adrenalinica storia con il personaggio che è sempre stato nemesi di tutta la sua narrativa. Purtroppo questo non accadrà più, ma se mi sarà possibile cercherò di condividere con tutti i suoi lettori almeno il dettagliato piano dell’opera che aveva impostato, per poter gustare ancora una volta il tratto deciso della prosa di Altieri e respirare le atmosfere cariche di azione e cordite tipiche delle missioni dello Sniper.
Ho avuto modo di esprimere il mio cordoglio per questa perdita in varie sedi, ma ci tenevo a farlo anche qui, perché quello che pubblichiamo in apertura di questa antologia è l’ultimo racconto di Sergio a cui abbiamo lavorato insieme, e in qualche modo è anche il suo – migliore – biglietto di addio a noi della redazione di Segretissimo e a tutti voi lettori.
Detto questo, come lo stesso Sergio avrebbe voluto,
the show must go on, e dunque propongo di seguito la mia introduzione al volume come l’avevo scritta prima della morte di Altieri, per commemorare attraverso la narrativa di qualità la scomparsa di un grande compagno di vita e di lavoro. Adiós, amigo

L.

– Ultimi post simili:

Annunci