Sabato scorso, 19 agosto 2017, ho trovato in edicola il primo numero della collana “Sfide e giochi matematici“, targata Hachette.

La collezione prevede 40 uscite. A parte la prima ad € 2,99, tutte le altre uscite avranno il costo di € 9,99, per un totale dunque di € 392,66.

La scheda di Uruk del primo numero:

1. Come buttarsi dalla Torre di Hanoi. Rompicapi, giochi e paradossi matematici (Hexaflexagons, Probability, Paradoxes and Tower of Hanoi, 2008) di Martin Gardner [agosto 2017] traduttore non indicato

La trama:

Tra le scienze, la matematica ha una caratteristica unica: contiene infiniti spunti di divertimento. Martin Gardner ne ha raccolti moltissimi in questo libro, inquadrandoli storicamente e spiegandocene i segreti con un linguaggio semplice e accattivante. Giochi a incastro come il Pentomino, giochi topologici come gli origami, solitari come la Torre di Hanoi, sfide a due come Hex ma anche credenze errate e paradossi sono presentati con chiarezza e rigore. Le sfide giocose dell’autore e le sue riflessioni stupiscono e fanno sorridere mentre dimostrano principi di logica, di teoria della probabilità, geometria, topologia, teoria dei numeri e altri aspetti della matematica. Una matematica che non avevamo mai immaginato.

L’incipit:

Nell’antica Grecia il motto dei seguaci di Pitagora era “tutto è numero”. Duemila anni dopo Galileo Galilei ribadì il concetto annotando nel Saggiatore. «Il libro della Natura è scritto in lingua matematica e i suoi caratteri son triangoli, cerchi ed altre figure geometriche».
La matematica, insomma, è una faccenda seria. Eppure ci sono indizi altrettanto antichi e autorevoli che suggeriscono come gli uomini abbiano sempre trovato nella matematica anche un lato giocoso, scanzonato, sorprendente, a volte quasi magico. Il più antico documento in questo senso è il papiro di Rhind, un rotolo lungo quasi sei metri conservato oggi al British Museum, che non contiene teoremi geometrici né tabelle di numeri utilizzabili da mercanti o architetti, bensì 84 rompicapi nati con lo scopo di sfidare le menti più brillanti dell’epoca. Parecchi secoli dopo, in pieno Medioevo, il filosofo Alcuino di York scrisse – oltre a vari trattati di teologia – un libro destinato ad “aguzzare la mente dei giovani”, nel quale proponeva molti problemi matematici sotto forma enigmi, tra cui il famoso indovinello del contadino che deve traghettare oltre un fiume un lupo, una pecora e alcuni cavoli.
Molti dei libri che compongono questa collana si inseriscono nella stessa nobilissima tradizione. Affrontano cioè in modo ludico i più diversi concetti matematici, con l’obiettivo di strappare un sorriso incredulo al lettore quando – all’improvviso — gli rivelano qualche sorprendente scorciatoia intellettuale.

L’autore:

Martin Gardner (1914-2010), matematico e divulgatore scientifico americano, ha curato per anni la rubrica Mathematical Games sulla rivista “Scientific American” e ha firmato articoli su argomenti scientifici, filosofici e letterari, oltre a racconti di fantascienza e saggi.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci