Tag

,

La Newton Compton porta in libreria un nuovo grande thriller firmato da Ann Cleeves: L’isola dei cadaveri.

La scheda di Uruk:

801. L’isola dei cadaveri [Shetland 3] (Red Bones, 2009) di Ann Cleeves [12 ottobre 2017] Traduzione di Antonio David Alberto

La trama:

A Whalsay, una piccola isola delle Shetland, nel mare del nord, in cui si alternano lunghi mesi di buio e mesi in cui il sole splende anche a mezzanotte, vive una comunità chiusa e gelosa dei propri segreti. Quando una giovane archeologa, nel corso di uno scavo, rinviene dei resti umani, gli abitanti sono sconvolti: si tratta di reperti antichi o della prova di un crimine più recente? Poco tempo dopo il ritrovamento, nel cuore della notte, un’anziana signora viene uccisa in casa sua. A indagare sul caso è l’ispettore Jimmy Perez. Il paesaggio desolato e la dura vita di mare però hanno reso gli abitanti dell’isola sospettosi e riservati, e per l’ispettore si rivela molto difficile ottenere informazioni. Scavando nella vita della vittima, una donna solitaria e orgogliosa, Perez scopre una faida tra famiglie che va avanti da generazioni. Mentre una fitta nebbia annuncia l’arrivo della primavera, Jimmy deve portare alla luce segreti rimasti sepolti per troppo tempo, se vuole impedire all’assassino di uccidere ancora.

L’incipit:

Anna aprì gli occhi e vide due mani, lucide e insanguinate. Nessuna faccia. Nelle orecchie, urla assordanti. All’inizio pensò di essere a Utra, con Ronald che stava aiutando Joseph ad abbattere un altro maiale. Questo avrebbe spiegato il sangue, le mani rosse e il terribile suono acuto. Improvvisamente, capì che il frastuono era causato dalla sua voce urlante.
Qualcuno le posò una mano asciutta sulla fronte e mormorò parole che lei non riuscì a comprendere. Anna lo insultò
Altro dolore

Allora è così che si muore.
L’effetto dei farmaci stava svanendo, perché ebbe un lampo improvviso di lucidità aprendo gli occhi in un’abbagliante luce artificiale.
No, questo è partorire.
«Dov’è il mio bambino?». Sentiva le parole ovattate a causa della petidina.
«Faticava a respirare da solo. Gli abbiamo appena dato un po’ di ossigeno. Sta bene», disse una voce di donna. Una delle Shetland, un po’ paternalistica, ma convincente, e tanto bastava.
.

L’autore:

Ann Cleeves vive nel West Yorkshire con il marito e i due figli. Come membro della Murder Squad, Ann collabora con altri scrittori per promuovere la crime fiction. È autrice di moltissimi thriller e del ciclo di romanzi incentrati sulle indagini dell’ispettore Perez (la Newton Compton ha pubblicato in Italia La maledizione del corvo nero e Gli occhi della notte, poi ripubblicato con il titolo Due cadaveri, un solo indizio), a cui è ispirata la serie TV Shetland. Ha vinto il prestigioso Premio Duncan Lawrie Dagger come miglior thriller dell’anno.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci